Sardine, la coordinatrice Jasmine Cristallo minacciata su Facebook: «Attenta a tua figlia»

«Tu hai una figlia, stai attenta. Non vorrei che passi una storia come quella di Bibbiano». Jasmine Cristallo, la coordinatrice di “6000 Sardine” e  attivista  del movimento, minacciata su Facebook. «Attenzione a non pestare la coda del cane che dorme perché è pericoloso…Auguri per te e la tua famiglia ma attenzione sempre a tua figlia..». Il messagio è arrivato dopo la partecipazione di Jasmine, una delle coordinatrici del movimento che ieri ha raccolto in piazza San Giovanni migliaia e migliaia di  persone, alla trasmissione tv “Stasera Italia” su rete4.
«Questa sera – scrive Jasmine su facebook – l’ex radicale Capezzone replicando a me in diretta nazionale ha negato il clima d’odio che regna sui social… Abbiamo tutti il dovere di prendere posizione contro questa assurda deriva.  Non mi fate paura : prima vi espongo qui e poi vi denuncio tutti e sappiate che userò i vostri soldi per sostenere chi più detestate : Una ONG! Odiare ti costa».

Jasmine Cristallo, 38 anni, ha una figlia che va all’università, come ha raccontato ieri in tv. Ed è stata proprio la ragazza il bersaglio delle minacce su Facebook. Jasmine è stata tra gli antesignani delle sardine, ha ideato lo scorso maggio la protesta di drappi appesi ai balconi della città in occasione della visita di Salvini a Catanzaro. «Dietro le sardine – ha detto in tv – c’è un desiderio che è quello che sta muovendo le persone, giovani e meno giovani: c’è un desiderio di riappropriarsi di alcuni territori e dire no alla paura».