Smantellata piazza di spaccio nel Palazzo Grimaldi, arrestate 9 persone tra Napoli e Caserta

Nove persone, sei nigeriani e tre migranti originari di Ghana, Sudan e Gambia, sono state fermate dai carabinieri su ordine della Procura di Santa Maria Capua Vetere con l’accusa di aver realizzato una piazza di spaccio di eroina e cocaina a Castel Volturno, e di aver importato droga dall’Africa. Le indagini si sono concentrate sulla base creata nel complesso immobiliare denominato Palazzo Grimaldi; almeno 94 gli episodi di cessione di droga accertati.

Gli inquirenti hanno poi scoperto che gli indagati hanno importato eroina dal Kenia in una circostanza, facendo ingerire gli ovuli ai corrieri, e provandoci anche in altre due occasioni. Anche in questa indagine, come in altre simili, è emerso che gli organizzatori del traffico si rivolgevano a qualche mago residente in Africa per chiedergli se il corriere prescelto fosse quello giusto e per proteggerne il viaggio.

Nel corso dell’inchiesta sono stati arrestati tre corrieri agli aeroporti di Fiumicino e Palermo, e sequestrati 125 ovuli per un peso di 1,5 chilogrammi. I pusher usavano termini criptici per indicare la droga, «quella chiara», «quella scura», e vendevano eroina e coca rispettivamente a 20 e 40 euro al grammo.