Ricordate Concetta Mobili? La regina delle televendite che fece piangere Mario Merola

televendite Concetta Mobili Mario Merola
15 anni fa la scomparsa della regina delle televendite sulle reti private campane

Dici Concetta Mobili e pensi immediatamente alle televendite trash che negli anni Novanta erano onnipresenti sulle reti campane e a quell’amicizia sincera con il grande Mario Merola. Concetta Mobili, al secolo Concetta Di Palma, è improvvisamente scomparsa il 26 aprile del 2005. Un infarto non le diede scampo, ma nonostante sia passata a miglior vita da oltre 15 anni il suo nome è rimasto scolpito indelebile nelle menti di chi almeno una volta ha assistito ai suoi show sui canali privati.

I concetti nobili di Concetta Mobili

«Io n’ aggiu sturiato, io so ‘gnurante, ‘a scola mia è stata ‘a vita», Amava ripetere Concetta che sin da giovane dovette sobbarcarsi il peso di mandare avanti un’intera famiglia, avendo perso il marito prematuramente. Eppure ha trovato il tempo di diventare un vero e proprio personaggio televisivo. Chi non la ricorda negli anni Novanta al Maurizio Costanzo Show e da Chiambretti? Inoltre ebbe anche un ruolo da protagonista ad Avanzi Popoli su Canale 34. I concetti nobili di Concetta Mobili – così identificati dal conduttore Lino D’Angiò – erano, infatti, un appuntamento fisso con l’ilarità tra perle di saggezza ed esperienze di vita vissuta.

Il meglio però Concetta lo tirava fuori dall’interno del suo mobilificio a Casapulla. «A te mamma, a te figlia, a te sposa, “V’ avite ‘a vule tutt’ bene. A’ sposa, ‘a mamma, ‘o sposo e pure ‘a mammarella ‘ru sposo”». La regina delle televendite campane sembrava non curarsi delle telecamere, passando con naturalezza dalle camere da letto «in “madre-pelle” ai soggiorni “roccocò”, per fare le sue promesse agli sposi: «Cara sposa, ti do la macchina “scappottabile”.

 

Concetta Mobili ed il rapporto speciale con Mario Merola

Ai clienti del mobilificio diceva spesso: “Te faccio cantà l’ Ave Maria a’ Mario Merola”. Sì, proprio dal re della sceneggiata che ha accompagnato Concetta Mobili in decine di televendite e con la quale aveva un rapporto speciale. Tra i due vi era stima reciproca. Concetta, come milioni di italiani, mitizzava la figura dell’immenso Mario. Mentre il cantante ed attore napoletano stimava enormemente la donna capace di portare avanti la famiglia con determinazione e quell’autoironia che non guasta mai.

Così quando Mario Merola ricevette quella telefonata in un tranquillo pomeriggio di primavera, non voleva credere alle proprie orecchie. I due si erano sentiti pochi giorni prima e nulla faceva pensare che da lì a poco la regina delle televendite potesse venire a mancare.

L’ultima Ave Maria per la regina delle televendite

Gli amici dell’immenso Maestro hanno raccontato che questi scoppiò in lacrime alla notizia della scomparsa di Concetta Mobili. Nonostante fosse notevolmente provato, però, volle partecipare ai funerali. I presenti alle esequie raccontano di un Mario Merola chiuso in silenzio in chiesa, forse perché troppo concentrato a cantare in cuor suo l’ultima Ave Maria per l’amica Concetta Mobili.

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO, VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK