CANTI, BALLI E DEGUSTAZIONI: VIA ALLA FESTA DEL VINO
La seconda edizione del Festival di San Rocco

Parte la Festa del Vino


MARANO. Dopo il rinvio dovuto al maltempo dei giorni scorsi, è tutto pronto per la seconda parte della seconda edizione della “Festa del Vino” a San Rocco. Dalle ore 16, nella frazione periferica di Marano, canti e balli fino a notte fonda e, ovviamente, degustazioni gratuite lungo i percorsi eno-gastronomici allestiti con la collaborazione delle aziende agricole locali. “E’ un’occasione di aggregazione – spiega il presidente del Comitato Promotore, Orazio Castaldo – ma anche per rinsaldare i valori del mondo agricolo che hanno caratterizzato queste zone per generazioni e che oggi hanno bisogno di una attenta politica che sappia valorizzare il patrimonio della tradizione maranese. Inoltre, dovremmo studiare strategie per abbattere la filiera della distribuzione per accorciare i passaggi dal produttore al consumatore”. Sui temi dell’agricoltura si era già discusso il 19 dicembre scorso nel corso di un interessante convegno in cui amministratori e rappresentanti di categoria avevano condiviso la volontà di individuare strategie di sviluppo del settore agricolo, sfruttando anche le opportunità di legge ed i progetti che il Comune sta realizzando sul territorio. “Le condizioni essenziali per puntare allo sviluppo – spiega il sindaco Mauro Bertini – è innanzitutto la consapevolezza della ricchezza che ci deriva dalle risorse del territorio”. La Festa del Vino, peraltro, è anche occasione per celebrare il decennale del riconoscimento della Denominazione di Origine Controllata del Vino dei Campi Flegrei. “Le Strade del Vino, ad esempio possono permettere un salto di qualità all’offerta di servizi nelle nostre zone – afferma l’assessore Nicola Campanile – migliorando la capacità imprenditoriale e intercettando la crescente richiesta di iniziative finalizzate a sfruttare la filiera dell’agriturismo”.


UFFICIO STAMPA COMUNE MARANO