21.1 C
Napoli
sabato, Maggio 21, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

SANT’ANTIMO: LITE IN FAMIGLIA, ACCOLTELLATO DA UN PARENTE


E’ stato accoltellato da un parente della moglie al termine di una furiosa lite familiare. Domenico Della Rocca, 26 anni, originario di Sant’Antimo, si trova ora ricoverato all’ospedale «Moscati» di Aversa: i medici del pronto soccorso lo hanno sottoposto ad un delicato intervento chirurgico prima di giudicarlo fuori pericolo. L’uomo che lo ha ferito è stato rintracciato dai carabinieri della compagnia di Giugliano: si tratta del 40enne Ciro Pollaro, pregiudicato di Afragola, cognato della sorella della moglie di Della Rocca. Sottoposto a fermo di polizia giudiziaria, Pollaro dovrà ora rispondere di tentato omicidio.

Il litigio, secondo la ricostruzione degli investigatori, è scoppiato nell’appartamento del «rione 219» di Sant’Antimo che il ferito condivideva con la moglie. Quest’ultima, assieme alla madre, avrebbe imputato al 26enne minori attenzioni familiari. Un botta e risposta sempre più acceso. Prima gli insulti, poi le parolacce, infine le mani. Allo scontro, secondo quanto accertato dai carabinieri, avrebbero preso parte numerose persone, tra parenti, amici e vicini di casa. Una vera e propria rissa al culmine della quale Della Rocca è stato colpito all’addome da un familiare della moglie, probabilmente con un coltello a serramanico non ancora recuperato. Trasportato all’ospedale civile di Aversa, il ferito è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico. Per alcune ore si è temuto il peggio: poi le condizioni sono migliorate.

Al nosocomio casertano, allertati dai sanitari, sono arrivati anche i carabinieri della compagnia di Giugliano (agli ordini del capitano Gaetano de Biase) e quelli della tenenza di Sant’Antimo (con il maresciallo capo Raffaele Martucci). Gli investigatori si sono trovati di fronte il solito muro di omertà: nessuno, tra i parenti che erano sopraggiunti in ospedale, è stato in grado di fornire elementi utili alla identificazione dell’accoltellatore. Neanche Domenico Della Rocca è stato in grado di aiutare i militari: subito dopo aver ripreso conoscenza, ha riferito di non sapere chi lo avesse colpito, anche perché le persone presenti al momento della lite erano diverse.

Il riserbo opposto dai parenti non ha comunque fermato le indagini. I carabinieri, tra mille difficoltà, sono riusciti a risalire all’identità del presunto feritore. Ciro Pollaro, cognato della sorella della moglie di Della Rocca, è stato rintracciato nei pressi del suo appartamento di Afragola. Inutile il tentativo di fuga: il pregiudicato è stato ammanettato dopo un breve inseguimento e condotto in una cella del carcere di Poggioreale. Nelle prossime ore sarà interrogato dall’autorità giudiziaria che procede per tentato omicidio. Sono in corso le ricerche per recuperare l’oggetto contundente utilizzato durante la lite.



UF – IL MATTINO 3 GIUGNO 2006

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Hannibal non dà tregua all’Italia, temperature ‘di fuoco’ fino alla prossima settimana

Hannibal non dà tregua: previsioni meteo con caldo torrido. Sarà una domenica più tipica di luglio che di maggio a livello...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria