Alto impatto nel rione dell’ultimo omicidio a Napoli, rinvenuta una pistola

Questa mattina è stato effettuato nella zona di San Giovanni a Teduccio un servizio straordinario di controllo del territorio in modalità Alto impatto. I controlli hanno interessato in particolare il rione Villa ‘teatro’ dell’ultimo omicidio di camorra, quello di Luigi Mignano. Impegnati nell’attività di monitoraggio del territorio gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, del Reparto Prevenzione Crimine Campania, del commissariato San Giovanni Barra, del Reparto Mobile.

Controllate 210 persone, di cui 60 con precedenti di polizia, 50 veicoli tra auto e motorini, elevate 20 contravvenzioni al Codice della Strada, 12 perquisizioni. Poco prima gli uomini della squadra mobile avevano intercettato e bloccato un carico di cocaina, 6,5 kg per un valore stimato intorno ai 700mila euro, diretto alle piazze di spaccio presenti nel quartiere; è stato arrestato il corriere, un 50enne originario di Torre Annunziata.  I controlli, estesi fino al Rione Pazzigno, hanno consentito di rinvenire e sequestrare una pistola Beretta calibro 9 corto corredata da caricatore e passamontagna il tutto occultato all’interno di una intercapedine ricavata in un muretto perimetrale di un area abbandonata.