Amanda torna a casa dopo la spinta in mare: “Non perdono il mio ex fidanzato”

Nella foto Amanda Tosi, la giovane 22enne spinta dagli scogli a Nisida [Foto d'archivio]
Nella foto Amanda Tosi, la giovane 22enne spinta dagli scogli a Nisida [Foto d'archivio]

Amanda Tosi è tornata a casa dopo il terribile episodio a Nisida, dove la giovane sarebbe stata spinta in mare dal fidanzato. Purtroppo la giovane ancora non può camminare e sta utilizzando una sedia a rotelle per i piccoli spostamenti. La ragazza ha ricostruito alcuni momenti della serata in un’intervista rilasciata al Il Mattino: “Eravamo usciti con degli amici e rammento bene che eravamo tutti a un tavolo quando è iniziato il litigio con mio fidanzato per un messaggio che era arrivato sul mio cellulare. Quella sera, avevamo bevuto un po’. Io non avevo preso altro al di fuori dei drink ma lui in particolare non lo vedevo bene, per questo avevo deciso di farmi venire a prendere da un amico.Amanda parla anche della sua delusione verso l’ex fidanzato – E’ un azione che condanno per la quale sono ancora arrabbiata. Lui non si è buttato in acqua per prendermi e si è allontanato, doveva tuffarsi subito per aiutarmi. Non lo perdono“.

LA POSIZIONE DI GENNARO

Gennaro Maresca avrebbe assunto cocaina in quella serata. Il particolare è emerso dagli esami tossicologici del giovane, indagato per il tentato omicidio della 22enne. Anche il ragazzo ha parlato di quei terribili momenti: “Non ho capito cosa stesse accadendo, non ho capito che la sua vita fosse in pericolo, se mi sono allontanato dal muretto era solo per una sensazione di spavento. Chiedo perdono.

IL MIGLIORAMENTO DI AMANDA

Da metà giugno le condizione di Amanda hanno iniziato a migliorare nel reparto di Rianimazione del Policlinico della Federico II. La 22enne riportò lesione traumatiche alle ossa del bacino, altri traumi e una polmonite.

LA STORIA DI AMANDA E GENNARO RACCONTATA DA MAMMA MARTA

Durante la degenza è stata assistita da mamma Marta: Amanda soffriva per quel ragazzo, era nervosa, piangeva e litigavano spesso perché lui le rendeva la vita impossibile. Era un ragazzo geloso, la controllava e le aveva già messo le mani addosso. Per questi motivi ci eravamo scontrate ma non riuscivo a farle cambiare idea”.

Il giallo del messaggio e la gelosia, i retroscena sulla lite tra Amanda e Gennaro

Secondo quanto ricostruito la coppia stava trascorrendo una serata insieme ad alcuni amici. A testimoniarlo anche alcune storie che, in quelle stessa serata, erano state pubblicate su Instagram.

LA TERRIBILE SERA

Amanda ricevette un messaggio sul cellulare, e tanto sarebbe bastato per scatenare la folle reazione del ragazzo. Quel gesto ha segnato la vita di entrambi: da una parte c’è una giovane 22enne che sta lottando per tornare alla normalità, dall’altra un 24enne finito in carcere per non essere riuscito a contenere la propria rabbia.

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook.