Bambini maltrattati all’asilo, maestra filmata e denunciata

I bambini erano costretti a stare con la faccia al muro, con la testa sul banco e spesso venivano schiaffeggiati. Una mestra d’asilo di Matera è stata denunciata dalla Polizia dopo le indagini condotte dalle forze dell’ordine. I video inchiodano l’insegnante che avrebbe ripetuto nel tempo queste violenze. Il tweet della Polizia di Stato ha annunciato l’operazione pubblicando anche un fermo immagine ripreso dalle telecamere di sorveglianza: «Insegnante denunciata da #Squadramobile per maltrattamenti in danno di minori. I bambini erano costretti a stare faccia al muro o testa sul banco, spesso schiaffeggiati. Ripetute condotte di violenza fisica e morale riscontrate attraverso le telecamere di videosorveglianza».

 L’insegnante di 64 anni della provincia di Matera è stata interdetta dall’attività professionale per la durata di sei mesi. Il provvedimento emesso dal gip di Matera è stato eseguito dalla Squadra Mobile della Questura. I dettagli dell’attività sono stati illustrati presso la Questura dal procuratore capo Pietro Argentino. La misura interdittiva è stata emessa in ragione di «vessazioni psico-fisiche quotidiane», ricostruite attraverso intercettazioni video-ambientali. Stando alla ricostruzione, la maestra rimproverava i piccoli ad alta voce, colpiva ripetutamente la cattedra con la bacchetta al grido «ordine e disciplina», strattonava i bambini chiamandoli con numerosi epiteti offensivi, li minacciava e li posizionava con la forza con la faccia contro il muro o con la testa sul banco, talvolta sferrando loro schiaffi anche a due mani.

Non riuscendo a contenere la vivacità dei bambini, la maestra ricorreva quindi all’uso della violenza fisica e morale. Secondo la Squadra mobile, tali comportamenti hanno minato «l’integrità psico-fisica di tutti i piccoli alunni». Infatti, quando si trovavano a casa, istintivamente i bambini ponevano le mani di fronte al viso se un genitore si avvicinava per dare una carezza o un bacio.