Resta stabile, in Campania, la curva dei contagi. Secondo i dati dell’Unità di crisi della Regione Campania, i positivi nelle ultime 24 ore sono 1.694 (di cui 151 casi identificati da test antigenici rapidi) su 21.458 tamponi esaminati (di cui 3.142 antigenici).Il tasso di incidenza è, quindi, pari a 7,89, ieri era 7,81.Dodici le persone decedute nelle ultime 48 ore e 1.140 le persone guarite. Risale l’occupazione dei posti letto di terapia intensiva, ieri 103 su 656 posti disponibili ed oggi 115.
Continuano a calare, invece, i posti letto occupati di degenza: oggi 1.425 e ieri 1486.

I 30 comuni con maggior % positivi Covid in Campania (28 gennaio-8 febbraio)

Visciano (provincia di Napoli)
Avella (provincia di Avellino)
Cervino (provincia di Caserta)
Sant’Egidio del Monte Albino (provincia di Salerno)
San Prisco (provincia di Caserta)
Massa Lubrense (provincia di Napoli)
San Marco Evangelista (provincia di Caserta)
Sparanise (provincia di Caserta)
Torre Annunziata (provincia di Napoli)
Eboli (provincia di Salerno)
Atripalda (provincia di Avellino)
Casapulla (provincia di Caserta)
Santa Maria la Carità (provincia di Napoli)
Marigliano (provincia di Napoli)
San Marzano Sul Sarno (provincia di Salerno)
Boscotrecase (provincia di Napoli)
Meta di Sorrento (provincia di Napoli)
Montesarchio (provincia di Benevento)
Villa Literno (provincia di Caserta)
Torre del Greco (provincia di Napoli)
Poggiomarino (provincia di Napoli)
Pimonte (provincia di Napoli)
Gragnano (provincia di Napoli)
Portici (provincia di Napoli)
Massa di Somma (provincia di Napoli)
Scafati (provincia di Salerno)
Somma Vesuviana (provincia di Napoli)
Pompei (provincia di Napoli)
Castellammare di Stabia (provincia di Napoli)
Qualiano (provincia di Napoli)

Covid: a Napoli saranno potenziati controlli forze ordine

A Napoli in videoconferenza, presieduta dal prefetto di Napoli, Marco Valentini, si è svolta una riunione del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, con la partecipazione del procuratore aggiunto presso il Tribunale di Napoli – DDA, dell’assessore al Patrimonio del Comune di Napoli, dei vertici provinciali delle forze dell’ordine, dei comandanti della Polizia metropolitana e della Polizia locale di Napoli.

    Nel corso dell’incontro sono stati esaminati i dispositivi di controllo sul territorio che saranno attuati dalle forze dell’ordine nel prossimo fine settimana per verificare il rispetto delle prescrizioni normative dettate per il contenimento dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.

A tale riguardo, tenuto conto che, così come verificatosi nel corso del week end anche in altre città italiane, potrebbero riscontrarsi assembramenti determinati dal considerevole afflusso di persone in alcune aree centrali cittadine, nell’ambito di una specifica pianificazione dei servizi, sono stati richiesti al Dipartimento della Pubblica Sicurezza del Ministero dell’Interno contingenti di rinforzo, nell’ordine di circa 100 unità, da impiegare per questi controlli.
Inoltre verrà garantito un impiego straordinario delle Forze dell’ordine territoriali in numero di almeno 105 unità – con il supporto di 5 pattuglie dell’Esercito del contingente “Strade sicure” – che, insieme ad unità della Polizia locale e della Polizia metropolitana, vigileranno sul rispetto del distanziamento sociale e dell’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale, nonché sull’osservanza delle prescrizioni concernenti gli orari ed il contingentamento delle persone presenti presso gli esercizi pubblici, oltre alla distanza tra i tavoli. (ANSA).

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.