Cellulare in carcere per il boss di camorra, donna nascondeva Iphone nelle parti intime

E’ stata trovata con un Iphone, completo di caricabatterie e scheda, nelle parti intime. La sorella del boss Luigi Albergatore, noto esponente del clan Gionta, è stata denunciata all’Autorità Giudiziaria per aver tentato di introdurre un cellulare all’interno del carcere di Fuorni, a Salerno.

Nel corso dei controlli di rito per i visitatori del penitenziario, gli agenti hanno rinvenuto lo smartphone destinato al boss 30enne del clan Gionta. Albergatore già era finito sulle pagine di cronaca per un episodio avvenuto nello scorso mese di febbraio quando, in seguito ad un diverbio, aveva reciso parte di un orecchio ad un altro detenuto del carcere salernitano.