Costanza Caracciolo e l’aborto: «Il giorno più brutto della mia vita»

Dopo la gioia per l’arrivo della piccola Stella, nata dalla sua relazione con l’ex calciatore Bobo Vieri, Costanza Caracciolo torna a parlare del dolore per l’abortoavuto due anni fa, quando purtroppo ha perso il suo primo figlio: “Che delusione, che rabbia, il giorno più brutto della mia vita, ne uscii devastata”.

Sui giornali si era appena diffusa la voce della sua gravidanza, ma poco dopo le è arrivata la triste notizia: “Fu bruttissimo. Ero dal dentista quando uscì su giornali e siti la notizia che ero incinta – ha raccontato “Fuorigioco”, inserto settimanale della Gazzetta dello Sport – Una giornata terribile, con tutti quei messaggi di complimenti che mi erano arrivati.

Nessuno dei giornalisti mi aveva chiamato prima di fare uscire la notizia della gravidanza: mi aspettavo maggiore delicatezza, attenzione; avrei per esempio chiesto di aspettare a divulgare la notizia, almeno fino al superamento del momento più critico di ogni gravidanza. Che delusione, che rabbia, il giorno più brutto della mia vita, ne uscii devastata”.
Poi l’arrivo di Stella: “Fino al quinto mese non ne abbiamo voluto parlare praticamente con nessuno. Ho vissuto quel periodo con grande tensione, avevo mille paure. Poi, invece, me la sono davvero goduta”.