Covid alla Sonrisa, Matteo Giordano è guarito: è il marito di donna Imma

Buone notizie a Villa SonrisaMatteo Giordano dopo venti giorni di ricovero all’ospedale Cotugno di Napoli, è stato dimesso. Il marito di Imma Polese, figlia di Don Antonio, il “boss” delle cerimonie, può finalmente tirare un sospiro di sollievo e ritornare di suoi cari. Giordano era stato ricoverato per covid settimane fa assieme alla suocera Rita Greco che, sfortunatamente, non ce l’ha fatta ed è deceduta a causa del coronavirus. Matteo Giordano, tra i primi ad essere stato colpito dal virus entrato prepotentemente a Villa Sonrisa, è dunque fuori pericolo.

Il precedente articolo sul lutto alla Sonrisa: la morte di Rita Greco

Lutto all’hotel ristorante La Sonrisa di Sant’Antonio Abate, è deceduta Rita Greco, vedova di Antonio Polese, noto come il Boss delle Cerimonie. A dare la notizia in anteprima è il sito Il Corrierino.com. La donna era ricoverata all’ospedale Cotugno di Napoli per precauzione dopo lo scoppio del focolaio all’interno del ristorante la Sonrisa. La notizia aveva portato anche alla chiusura dell’attività e alla quarantena obbligatoria. La vedova del boss delle Cerimonie era risultata positiva al tampone. Nel frattempo le sue condizioni si sono aggravate ma non è stato reso noto dall’ospedale il motivo preciso del decesso.M

Deceduta la vedova del Boss delle Cerimonie don Antonio Polese

Dunque giorno di lutto per la famiglia Polese, che aveva annunciato il ritorno a settembre della nota trasmissione. Rita Greco, nota per essere stata la compagna di una vita del proprietario de La Sonrisa, Boss delle Cerimonie, era stata ricoverata con una difficoltà respiratoria e trasferita nell’ospedale napoletano. In quella struttura, da qualche giorno, era ricoverato anche il genero che, però, sta migliorando e tra qualche giorno se i tamponi dovessero diventare negativi verrà dimesso. La vedova di don Antonio è la prima vittima del focolaio de La Sonrisa che aveva fatto scattare anche una mini zona rossa.

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook.