“Dovevano essere zone rosse”, i sindaci di Casoria e Afragola chiedono aiuto al Prefetto

I sindaci di Afragola e Casoria hanno inviato una lettera al Prefetto di Napoli per chiedere aiuto nella Fase Due. Claudio Grillo e Raffaele Bene hanno chiesto a Marco Valentini: “Ogni utile strumento per ovviare alla grave situazione creatasi. Con l’avvio della fase 2 si è notato un notevole incremento di persone presenti sui territori cittadini, spesso ingiustificatamente. Le misure di contenimento della pandemia”. Nella missiva Grillo rivela anche che Afragola e Casoria: “Nelle intenzioni mai comunicate della Regione, dovevano essere dichiarate zone rosse‘”. In un’altra lettera, inviata anche al prefetto di Napoli, Grillo ha chiesto alle banche di razionalizzare e contingentare gli ingressi per evitare assembramenti. “Qualora dovessero persistere mi vedrò costretto ad adottare ogni misura in mio potere, ivi compresa la chiusura della filiale“.

UN ALTRO DECESSO AD AFRAGOLA

Ieri sera il sindaco Claudio Grillo ha comunicato il quarto decesso ad Afragola, causato dal coronavirus . “Devo informarvi che il Dipartimento di Prevenzione ASL Napoli2 Nord purtroppo mi ha comunicato che un nostro concittadino ricoverato in ospedale è venuto a mancare per le complicanze del Covid19. Alla famiglia esprimo, in questo momento dolorosissimo per la perdita del caro congiunto, il cordoglio personale e dell’intera Amministrazione Comunale. Gli altri dati della giornata indicano 38 tamponi negativi, 3 contagiati guariti; con questi dati il quadro complessivo ad oggi è il seguente :13
positivi, 4 deceduti e 38 guariti. – ha concluso Grillo – Questi numeri, che purtroppo registrano il decesso del nostro concittadino, ci confermano che l’emergenza sanitaria non è ancora superata; per questo dobbiamo affrontare l’avvio della fase 2 con responsabilità crescente e con la piena consapevolezza che ognuno di noi è chiamato a dare il proprio fondamentale contributo per superare le attuali emergenze“.