21 C
Napoli
domenica, Ottobre 2, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Dramma sconvolge Giugliano, 15enne trovato impiccato in un rudere


Dramma sconvolge le comunità di Giugliano e Pontecagnano. Un ragazzino di 15 anni, come riporta Salerno Today, è stato rinvenuto privo di vita all’interno di un rudere abbandonato, nel campo Rom di via Mar Mediterraneo. Il cadavere è stato trovato nella mattina di ieri.

Il 15enne, insieme alla sua famiglia, si era trasferito dal campo Rom di Giugliano a quello di Pontecagnano soltanto pochi mesi fa. Viveva con i genitori e altri fratellini. Su quanto accaduto indagano i carabinieri. Il pubblico ministero ha disposto l’autopsia sul cadavere del 15enne.

Imprenditore sversa rifiuti vicino al campo rom di Giugliano, preso dai carabinieri [ARTICOLO 26 OTTOBRE 2021]

I Carabinieri della Sezione Radiomobile di Giugliano in Campania hanno denunciato per smaltimento illecito di rifiuti un imprenditore edile 56enne di Napoli. I carabinieri lo hanno sorpreso mentre era sull’Asse Mediano nelle vicinanze del campo rom. Il 56enne aveva appena abbandonato sul ciglio della strada 5 metri cubi di materiale di risulta edile che trasportava nel suo furgone. La presenza dell’uomo era stata segnalata da alcuni passanti ed i militari lo hanno fermato prima che fuggisse. Il mezzo di proprietà dell’imprenditore è stato sequestrato.

Bonifica campo rom

Sono partiti nelle scorse settimane gli interventi di rimozione straordinaria dei rifiuti accatastati a ridosso della zona Asi di Giugliano. Attività programmate in accordo con la prefettura, che garantisce presenza h24 delle forze dell’ordine. Il sindaco, Nicola Pirozzi, e l’assessore Terra dei Fuochi, Tonia Limatola, hanno fatto un sopralluogo sul cantiere assieme a responsabili ufficio ambiente e forze dell’ordine. Si punta a ripulire, fanno sapere dal Comune, l’area a ridosso campo rom per evitare altri roghi. Si investono risorse finanziate dal ministero.

Approvata in consiglio comunale ieri, 20 settembre 2020, una mozione “sull’emergenza ambientale – spiega Pirozzi – che la nostra città sta vivendo. Un documento articolato su tre punti principali: netta contrarietà e opposizione all’arrivo di nuovi rifiuti a Giugliano provenienti da fuori regione. Proporre alle istituzioni competenti, in particolare al Governo nazionale, di dichiarare lo stato di emergenza ambientale a Giugliano, in modo da mettere in campo tutte le misure necessarie e immediate per contrastarla. Il Comune costituirà a costo zero un Osservatorio Ambientale, ossia una Consulta comunale sull’ambiente. Chi ha il potere intervenga. Pretendiamo soluzioni non chiacchiere”, conclude il sindaco di Giugliano Nicola Pirozzi. Nel Comune a nord di Napoli, infatti, negli ultimi mesi sono tornati roghi tossici e odori nauseabondi.

 

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

Alberto Raucci
Alberto Raucci
Alberto Raucci, 27 anni. Dal 2018 collaboro con InterNapoli.it, diventando giornalista pubblicista (e conseguendo quindi il tesserino) nel 2020. Nel corso degli anni ho avuto modo di scrivere anche per AbbìAbbè, giornale online e mensile in carta stampata. Abile nella produzione e nel montaggio video.
- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Aurora Ramazzotti svela il sesso del bambino, l’annuncio su Instagram

Aurora Ramazzotti e Goffredo Cerza aspettano un maschietto. Ad annunciarlo è stata l'influencer con un post su Instagram. "Grazie...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria