Emergenza sicurezza, appello del Questore ai napoletani: “Collaborate”

“La sicurezza è un bene prezioso e deve essere partecipata”. Questo l’appello lanciato stamattina dal Questore di Napoli Antonio De Iesu, intervenuto a margine dell’ottavo congresso provinciale del sindacato di Polizia Siulp, in corso oggi nel capoluogo partenopeo. De Iesu ha fatto appello alla cittadinanza affinchè collabori con gli agenti di polizia sul tema della sicurezza, soprattutto dopo gli ultimi episodi che hanno visto la città di Napoli al centro delle cronache nazionali a causa dell’emergenza baby gang. “Dobbiamo portare avanti questo lavoro di sinergia con le forze di polizia”, ha dichiarato il Questore, il quale ha menzionato nel suo intervento “YOU POL”, l’applicazione iOs e Android, recentemente presentata dalla Polizia di Stato, volta a prestare un aiuto concreto ai giovani che vogliono denunciare in tempo reale atti di bullismo o spaccio di stupefacenti, anche in forma anonima.

“Il cemento è una struttura che assorbe uomini, privando il territorio di uomini, servono più macchine in strada perché le persone vogliono vedere agenti, divise, sequestro di motorini, agenti che riescono in maniera capillare a controllare il territorio”. – continua il questore napoletano riferendosi alla percezione della sicurezza – “meno cemento e più macchine”, ha concluso De Iesu parlando con i giornalisti.