22.4 C
Napoli
lunedì, Maggio 20, 2024
PUBBLICITÀ

Figlie picchiate e costrette a prostituirsi tra Scafati e Pompei: arrestati i genitori

PUBBLICITÀ

Figlie picchiate e costrette a prostituirsi tra Scafati e Pompei: arrestati i genitori. Gli abusi sono iniziati, almeno nel 2008, fortunatamente a mettere fine a violenze e soprusi sono arrivate le indagini condotte dalla Procura di Salerno e le 3 misure cautelari eseguite oggi dai poliziotti del commissariato di Pompei.

Tre le persone arrestate con accuse pesanti: maltrattamenti in famiglia, prostituzione minorile, atti sessuali con minorenni e pornografia minorile. L’ordinanza di custodia cautelare in carcere è stata emessa dal gip del tribunale di Salerno, per fatti commessi tra le città di Scafati e Pompei e risalenti nel tempo.

PUBBLICITÀ

L’INCUBO DELLE FIGLIE

Secondo quanto accertato dall’inchiesta, una delle vittime, sin da piccolissima, è stata più volte picchiata dal padre senza motivo e con violenza inaudita, a volte anche con l’utilizzo di un mestolo e di un ferro da stiro, per quelle che la Procura definisce “pretese punitive crudeli”. Un’altra minore, invece, era stata costretta dalla madre a prostituirsi e con lei ad avere rapporti sessuali a pagamento con uno degli indagati, trovato in possesso anche di materiale pedopornografico.

In manette, su indagini della polizia di Pompei coordinate dalla Procura di Salerno, sono finiti i due genitori e uno dei clienti. Quest’ultimo trovato anche in possesso di materiale video pedopornografico. Le due ragazze sono state affidate a un centro di accoglienza.

 

PUBBLICITÀ

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

PUBBLICITÀ

Ultime Notizie

Raid presso le stazioni EAV di Piscinola e Soccavo, vandali distruggono il tabellone luminoso e i finestrini di un treno

Vandali in azione nelle stazioni EAV tra la giornata di ieri, 19 maggio, e oggi. Il primo dei due...

Nella stessa categoria