Figuraccia del Ministro Salvini: rischia di far saltare operazione antimafia con un tweet

(Immagine di repertorio - archivio InterNapoli)

«Anche a Torino altri 15 mafiosi nigeriani fermati dalla Polizia, che poi ha ammanettato 8 spacciatori (titolari di permesso di soggiorno per motivi umanitari e clandestini) a Bolzano». Recita così uno dei tweet di Matteo Salvini, pubblicato oggi sul suo profilo ufficiale. Sembrerebbe un tweet come tanti, con cui il Ministro Salvini utilizza fatti di cronaca giudiziaria per alimentare la sete di giustizia del suo elettorato. Il punto, che è la caratteristica che rende questo tweet particolare, è che il Ministro leghista ha rischiato di far saltare una complessa operazione della DDA di Torino. Ma non è tutto: le notizie riportare in maniera assai approssimativa dal Matteo nazionale risultano essere, sostanzialmente, false. Propaganda spicciola, verità forzate: insomma, una fake news a regola d’arte.

A darne notizia è il Procuratore Generale di Torino in persona Armando Spataro, ossia colui che approva e coordina le operazioni delle forze dell’ordine torinesi. Lo ha fatto attraverso un comunicato stampa diventato già virale e, in qualche modo, storico. E’, infatti, la prima volta che un Ministro della Repubblica Italiana viene ammonito duramente da un ufficiale della Procura della Repubblica. Di seguito, il comunicato stampa di cui vi parliamo e che vi consigliamo di leggere attentamente.

Il comunicato della Procura della Repubblica con cui si redarguisce il Ministro Salvini – Google