il principe Filippo regina Elisabetta Napoli
4 maggio 1961, quando il principe Filippo e la regina Elisabetta visitarono Napoli

E’ morto il principe Filippo d’Edimburgo, 99enne consorte della regina Elisabetta.  Dimesso di recente dopo alcune settimane in ospedale a Londra a causa di una non meglio precisata infezione – non legata al Covid – cui si erano aggiunti problemi al cuore. Lo ha annunciato la regina in una nota diffusa da Buckingham Palace in cui la sovrana esprime “profonda tristezza” per la perdita “dell’amato marito”.

Inossidabile punto di riferimento della corte britannica per decenni, il duca di Edimburgo aveva celebrato a novembre i 73 anni di matrimonio con la quasi 95enne Elisabetta II. Avrebbe compiuto 100 anni a giugno. Union Jack a mezz’asta a Buckingham Palace, mentre si attende l’annuncio di una cerimonia funebre attesa nella massima solennità possibile – come ultimo tributo di Elisabetta al marito – compatibilmente con le restrizioni dell’emergenza Covid.

La visita a Napoli del principe Filippo e della regina Elisabetta

Il 4 maggio 1961, il Principe Filippo, Philip Mountbatten, duca di Edimburgo, nato a
Corfù il 10 giugno 1921 e deceduto oggi, alla soglia dei 100 anni, al Castello di
Windsor nel Regno Unito, giungeva in visita a Napoli con la Regina Elisabetta, sua
consorte e compagna di vita da quasi 74 anni.
I due coniugi reali alla Stazione Marittima di Napoli dove furono accolti
con tutti gli onori militari e trovarono ad attenderli migliaia di napoletani.

Molti negozi vennero, infatti, addobbati con bandiere della Gran Bretagna che furono poste
finanche sui pali della luce della città.
Per festeggiare l’evento, furono sparate ventiquattro salve di cannone da Castel
dell’Ovo.
In un corteo che, dunque, partì dalla Stazione di Mergellina e passò per il Corso Vittorio
Emanuele e per via Tasso, i reali andarono al Vomero per esaudire il loro
desiderio di visitare la Certosa di San Martino.

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.