25.7 C
Napoli
lunedì, Giugno 27, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Franco ucciso a Piscinola, uno dei tre minori autore di un’aggressione nel 2014


Quattro anni. Era il 23 marzo del 2014 quando alla stazione della Metro di Scampia-Piscinola, la stessa ‘teatro’ dell’omicidio di Franco Della Corte, ci fu un’altra aggressione. Un altro vigilante aggredito dal branco. E in quel branco c’era anche lui, K.A. all’epoca 12enne conosciuto nel quartiere come ‘o nir e segnalato all’epoca dalle persone che intervennero per mettere in salvo un minorenne accusato di essere ‘diverso’. Un dejvù che adesso, a distanza di tanto tempo fa pensare e riflettere.

Era il 23 marzo quando un gruppo di ragazzini accerchiò un minore aggredendolo con calci e pugni. Il ragazzino fu salvato grazie ad un provvidenziale intervento di una guardia giurata (nonchè rappresentante della categoria) e dell’agente di stazione riuscendo così ad allontanare il ‘branco’. Di quel gruppo faceva parte anche K.A. arrestato dagli uomini del commissariato Scampia per la brutale aggressione dello scorso 3 marzo. Il ragazzo ha lasciato la scuola da alcuni anni prima del diploma. A ciò, non ha sostituito alcun percorso lavorativo. Risiede con la madre nel rione detto di “Pippotto’’ di via Vittorio Emanuele III nel quartiere Piscinola, dove abitano anche alcuni zii. Il papà, separato dalla moglie da alcuni anni, vive alla giornata lavorando come imbianchino e come parcheggiatore abusivo.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Paura a Mergellina, aliscafo sbanda e finisce contro gli scogli [Video]

Sono stati momenti di vera e propria paura quelli che oggi pomeriggio hanno vissuto alcuni bagnanti nei pressi del...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria