32.4 C
Napoli
martedì, Luglio 23, 2024
PUBBLICITÀ

Garcia in conferenza: “Doppiamente contento di affrontare il Real Madrid, il nostro mercato in entrata è chiuso”

PUBBLICITÀ

Giornata di vigilia per il Napoli, che domani sera alle 20:45 affronterà al Maradona la Lazio del grande ex Maurizio Sarri. Napoli che viene da due vittorie su due nelle prime due giornate di campionato, Lazio che invece arriverà alla sfida del Maradona a secco di punti dopo le sconfitte a Lecce e all’Olimpico contro il Genoa. Giornata di vigilia che corrisponde, quindi, alla consueta conferenza stampa pre-partita, e l’allenatore del Napoli Rudi Garcia ha risposto alle domande dei giornalisti, toccando il tema sorteggio dei gironi di Champions League passando, poi, per il mercato e la sfida imminente contro i biancocelesti.

Garcia: “Sorteggio poteva andare meglio ma anche peggio, doppiamente contento di affrontare il Real Madrid. Il nostro mercato è chiuso”

Il mister azzurro si è così espresso sul sorteggio della fase a gironi di Champions League, in cui il Napoli è capitato nel girone C insieme a Real Madrid, Sporting Braga e Union Berlino: “Il sorteggio poteva essere migliore, ma anche peggiore. Il Real Madrid è tra i più grandi club al mondo, sono doppiamente contento di affrontarlo, è una grande squadra e poi è un giusto ritorno delle cose visto che nel 2015-16 avevo qualificato la Roma ed il sorteggio era contro la Roma ma non mi fu permesso di giocarla”.

PUBBLICITÀ

E, sui possibili colpi in entrata last-minute: “Il mercato non è chiuso, ma non ci saranno cose in entrata, in uscita penso ci sono diverse trattative per Lozano e Demme. Per ora sono ancora nostri però”.

“Lindstrom grande talento, nel mio Napoli darò spazio a tutti”

Sull’ultimo colpo di mercato azzurro, Jesper Lindstrom: “Sono contento, è un talento in più in rosa, arriva in una squadra che ha già vinto due partite, è arrivato perché Lozano va via, per ragioni complessive, non solo sportive, c’è il lato sportivo ma anche economico. Abbiamo cercato un giocatore forte, ma anche di prospettiva e sono contento del suo arrivo. Ha fatto una stagione importante con l’Eintracht, poi gioca in nazionale, ha tanta qualità. Vi dico un’altra cosa di come funziono io: non è che arrivano nuovi e dimentico chi c’è, io ho dato sempre importanza a chi c’è già, l’allenatore deve mostrare fiducia a chi è qua e non è che si cambia subito. Lindstrom non partirà dall’inizio, sarà in panchina e vedremo se ci sarà opportunità per mettersi in mostra. Una volta che le nazionali saranno finite, con la rosa intera, abbiamo Genoa e poi 7 gare ravvicinate e ognuno avrà lo spazi. Jesper per me può giocare in tutti i ruoli, non solo in attacco. Sugli esterni, ma anche insieme ad un centravanti. E’ veloce, ha senso del gol, è una risorsa interessante, come Lozano gioca su entrambi gli esterni”.

“Lazio squadra forte e assetata, avranno urgenza di punti”

Sull’imminente sfida con la Lazio: “E’ una squadra di qualità, poi non so, hanno zero punti e urgenza di punti, non so cosa aspettarci, ma una squadra più chiusa e dobbiamo gestire anche questa situazione e creare spazi. Non importa chi abbiamo di fronte, ma noi in primis, gestire la gara ed in questo non siamo ancora al 100% ma si migliora perché alcuni tornano con una preparazione più completo grazie alle prime due gare. Qualcuno ha finito la preparazione durante le gare, normale non essere al 100%, ma soprattutto perché dobbiamo durare, non è che a novembre ci fermiamo e si riprende fiato. Si gioca pure a Natale e bisogna durare e perciò conta la rosa e non solo un 11”.

Sui precedenti con Sarri: “E’ una sfida tra squadre, non tra allenatori. E’ una gara da vincere, 6 su 6 sono buoni, ma 9 su 9 sono meglio ed il nostro obiettivo è fare tre vittorie di fila e nel calcio con i tre punti fare tre vittorie ti mette bene in classifica e ti fa prendere punti agli avversari diretti e la Lazio è una di quelle”.

PUBBLICITÀ
PUBBLICITÀ

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

PUBBLICITÀ

Ultime Notizie

Dries Mertens cuore partenopeo: “Quando smetterò di giocare verrò ad abitare a Napoli per sempre”

Dries, Ciro, Mertens torna a parlare di Napoli e lo fa in una lunga intervista alla Gazzetta dello Sport....

Nella stessa categoria

PUBBLICITÀ