Dietro la morte di Gaia e Camilla, spunta il giochino del semaforo rosso

Ci potrebbe essere il maledetto giochino del semaforo rosso dietro la morte di Gaia e Camilla. All’indomani dei funerali delle due 16enni travolte e uccise sul corso Francia a Roma, prende largo l’ipotesi di una sorta di roulette russa in salsa romana. Un gioco della morte in voga tra i ragazzi che frequentano la zona di Ponte Milvio, come spiega un imprenditore intervistato da Il Messaggero. I giovani si filmano mentre attraversano col rosso le strade tra le auto che sfrecciano per poi condividere il video sui social.

Il giochino del semaforo rosso

“Lo chiamano il giochino del semaforo rosso e quando mia figlia e la sua amichetta me lo hanno spiegato dopo la morte di Camilla e Gaia, mi sono venuti i brividi. Si tratta di attraversare le due carreggiate di Corso Francia veloci mentre per i pedoni è rosso e per le auto che sfrecciano è verde, sfidando la sorte. Un gioco folle del sabato sera e non solo, in voga tra i giovanissimi di Ponte Milvio. Lo fanno per farsi grandi riprendendosi anche con gli smartphone, creando storie sui social che poi si cancellano nel giro delle 24 ore”. Lo dice  M. L., 43 anni, un piccolo imprenditore del Labaro intervistato dal quotidiano Il Messaggero.