18.8 C
Napoli
mercoledì, Settembre 28, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

I tifosi puniscono Insigne: “Via la fascia di capitano e niente più rigori”


Ciò che fino a qualche mese fa sembrava utopia, oggi è realtà: Lorenzo Insigne non sarà più un calciatore del Napoli. L’ufficialità è arrivata nella serata di ieri quando l’esterno azzurro ha incontrato a Roma gli emissari del Toronto, trovando l’accordo per le prossime cinque stagioni. L’attaccante del Napoli ha incontrato nell’hotel romano St. Regis i rappresentati del club canadese in gran segreto, venendo però pizzicato dai cronisti. Il suo ‘passaggio’ in Mls è così diventato pubblico, scatenando i commenti dei tifosi sui social. Una parte di loro chiede che gli venga tolta la fascia di capitano e che non tiri più i rigori, chiedendo una presa di posizione a società e allenatore.

In questo senso, se il club azzurro decidesse di accogliere le loro richieste e decida di ‘punire’ Insigne, la fascia di capitano potrebbe finire sul braccio di Koulibaly. Per ‘anzianità’ anche Mertens sarebbe tra i papabili. Inoltre, se la società dovesse seguire in toto la linea dei tifosi, il numero 24 azzurro potrebbe non essere più il primo rigorista della squadra.

Insigne non guadagnerà 11 mln di euro l’anno, ma molto meno: rivelata la vera cifra dell’ingaggio al Toronto

In molti hanno indicato le cifre dell’accordo firmato dal numero 24 del Napoli, che secondo l’edizione odierna del Corriere dello Sport sarebbero molto più basse di quelle uscite nelle primissime ore successive alla firma di Insigne.

“L’ormai ex capitano azzurro ha firmato con il Toronto FC un contratto quadriennale più opzione per il quinto anno da 7,75 milioni di euro compresi i bonus, più benefit” si legge sul quotidiano che spiega come i benifit consistano in voli, casa e automobile personale.

Il Mattino – ADL chiaro con Insigne: 3,5mln offerti è (per tutti) il nuovo tetto massimo

Lorenzo Insigne non ha voluto scendere a patti con De Laurentiis, scrive Il Mattino sottolineando che il capitano ha scelto di non diventare l’ultima bandiera del Napoli dando l’esempio e riducendosi lo stipendio in tempi di pandemia: “Più di 3,5 milioni di euro che rappresentano il nuovo tetto massimo degli ingaggi del club azzurro, il presidente non poteva e non voleva mettere sul piatto. Il Napoli deve riposizionarsi alla luce dei fatturati. Ed è un messaggio anche per i rinnovi che verranno“, per non spingersi più oltre gli 80mln di monte ingaggi a stagione.

Clamoroso Repubblica: “ADL apre a cessione immediata di Insigne, spunta la cifra richiesta”

“Ora la palla passa al Napoli. Che, nelle ultime ore, dopo aver capito di aver perso il calciatore, ha aperto a una cessione immediata del suo capitano”. Questa la clamorosa indiscrezione pubblicata dall’edizione odierna di Repubblica su Lorenzo Insigne, che nelle idee del Napoli non sarebbe più incedibile in questa sessione di mercato.

“Anche a una cifra non proprio insormontabile: 10 milioni di euro, a sei mesi dalla scadenza del contratto, basterebbero eccome. L’unica strada per monetizzare un addio ormai deciso da mesi: quasi inevitabile, visto che l’offerta del club era addirittura inferiore alla cifra percepita sino a oggi da Lorenzo. Il problema, per un divorzio a stagione in corso, è la Nazionale: gli azzurri infatti sono impegnati il 24 marzo nello spareggio Mondiale con la Macedonia e a quella data Toronto avrebbe giocato solo 4 partite (il campionato parte il 26 febbraio)”.

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

Alberto Raucci
Alberto Raucci
Alberto Raucci, 27 anni. Dal 2018 collaboro con InterNapoli.it, diventando giornalista pubblicista (e conseguendo quindi il tesserino) nel 2020. Nel corso degli anni ho avuto modo di scrivere anche per AbbìAbbè, giornale online e mensile in carta stampata. Abile nella produzione e nel montaggio video.
- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Melito, il professor Toscano morto nel cortile della scuola: si indaga per omicidio

Ieri sera verso le 22:30 a Melito di Napoli, all’interno del perimetro interno della scuola media Marino Guarano, i...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria