9.1 C
Napoli
martedì, Dicembre 7, 2021
- Pubblicità -

Incidente in provincia di Napoli, il bilancio è tragico: un morto e diversi feriti


Tragico incidente ieri a Vico Equense dove due auto si sono scontrate frontalmente lungo la litoranea della Strada Statale 145. Il bilancio, secondo quanto riporta Napoli Fanpage, è tragico. Nell’impatto è deceduta una donna, mentre diverse persone sono rimaste ferite (fortunatamente in maniera lieve). La vittima è morta subito dopo l’arrivo all’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia, dove l’avevano portata i sanitari del 118 giunti poco dopo il violento impatto.

Ancora da chiarire le cause dell’incidente. Pare che l’impatto sia avvenuto frontalmente in un tratto dove la strada presenta due corsie (una per ogni senso di marcia) e dove vige il divieto di sorpasso. Una delle due vetture ha però invaso l’altra corsia, causando l’impatto. La 62enne è morta a causa della gravità delle ferite riportate. Traumi lievi e qualche ferita, oltre ad un comprensibile spavento, per tutti gli altri coinvolti nell’incidente, alcuni dei quali portati al pronto soccorso per ricevere le cure ed i controlli del caso. Sul posto, subito dopo l’impatto, sono giunte le forze dell’ordine.

“Nonno paga il corriere”, ma era un truffa: arrestati due giovani dei Quartieri Spagnoli in ‘trasferta’ a Vico Equense

Il copione è sempre lo stesso. Questo ha favorito i Carabinieri della compagnia di Sorrento che da mesi stanno monitorando la penisola con servizi di controllo del territorio mirati a debellare quello che va ritenuto uno dei reati più abietti: la truffa ai danni di anziani.

Un uomo contatta un 82enne fingendosi il nipote. Gli chiede il favore di accogliere il corriere che di lì a breve avrebbe bussato alla sua porta con un pacco di merce acquistata sul web.

Chiede anche di pagargli il contrassegno, sostanzialmente di anticipargli il costo degli articoli acquistati. L’anziano ci casca, complice anche una condizione fisica piuttosto delicata che lo costringe a servirsi continuativamente di ossigeno artificiale.

Intanto i Carabinieri della stazione di Vico Equense presidiano la zona e notano due persone in un’auto. Non sembrano turisti né volti noti di Vico Equense.

I due, Raffaele Caiafa (27enne) e Antonietta Doriano (23enne), entrambi dei Quartieri Spagnoli di Napoli e già noti alle forze dell’ordine, parcheggiano la loro auto a noleggio ed entrano in un condominio. Ne escono pochi minuti dopo ma vengono fermati dai militari, appostati lungo l’unica via di fuga. Quando gli trovano addosso 5mila euro i militari comprendono cosa sia accaduto, bloccano i due  e rintracciano l’anziano ingannato. L’ottantaduenne aveva consegnato il denaro per pagare il pacco che il finto nipote aveva chiesto di ritirare e che conteneva solo succhi di frutta. Per Caifa e Doriano sono scattate le manette ed entrambi sono stati sottoposti ai domiciliari in attesa di giudizio.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

Alberto Raucci
Alberto Raucci, 27 anni. Dal 2018 collaboro con InterNapoli.it, diventando giornalista pubblicista (e conseguendo quindi il tesserino) nel 2020. Nel corso degli anni ho avuto modo di scrivere anche per AbbìAbbè, giornale online e mensile in carta stampata. Abile nella produzione e nel montaggio video.
- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Divieto di vendita e somministrazione di bevande alcoliche prima della partita del Napoli, la decisione del Comune

In occasione dell'incontro di calcio tra Napoli e Leicester, previsto per il prossimo 9 dicembre, è stata emessa un'ordinanza...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria