mare ischitella baia domizia villaggio coppola spiagge arpac
Baia Domizia, Villaggio Coppola e Ischitella

L’Arpac ha classificato il mare di Ischitella, Villaggio Coppola e Baia Domizia a livello eccellente. Anche quest’anno sono stati analizzate le acque ricadenti nei comuni di Sessa Aurunca e di Castel Volturno. Arpac, però, ha individuato alcune cause possibili di inquinamento delle acque.

BAIA DOMIZIA

L’area di Baia Domizia è caratterizzata da litorale sabbioso con presenza di manufatti e vegetazione retrodunale. Urbanizzazione discreta verso l’interno. La rete fognaria di Baia Domizia Nord e del Condominio La Rotonda, è munita di impianto di sollevamento, con convogliamento dei reflui all’ impianto depurazione ubicato in Località Doccia del Comune di Cellole. Debole influenza del Canale Aurusente. Identificazione delle cause di inquinamento: debole influenza del Canale Ausente che si immette a mare mediante l’idrovora “Macchine Vecchie“.

ISCHITELLA LIDO

Ischitella Lido è area caratterizzata da litorale sabbioso con presenza di manufatti lungo la spiaggia. Presenza di pineta verso l’interno ed a seguire discreta urbanizzazione. Dunque l’acqua di balneazione è debolmente influenzata dai Regi Lagni.

Identificazione delle cause di inquinamento. Foce del Canale Regi Lagni. Ricettore dei 3 impianti di depurazione comprensoriali ubicati nei Comuni di Marcianise (Area Casertana), Orta di Atella (Aversa Nord) e Villa Literno (Foce Regi Lagni), che ricevono anche parte delle reti fognarie di Comuni in Provincia di Napoli. Il Canale riceve, inoltre, tramite numerosi affluenti, le acque reflue urbane provenienti dalle reti fognarie non depurate dei Comuni di S. Maria la Fossa, dallo sfioratore di piena di una parte della rete fognaria di Villa Literno e dallo sfioratore di piena della rete fognaria di Casal di Principe.

VILLAGGIO COPPOLA

Villaggio Coppola caratterizzato da litorale sabbioso ed intensa urbanizzazione. Presenza di pineta verso l’interno. L’acqua di balneazione è debolmente influenzata dai Regi Lagni. Immissioni occasionali dalla rete fognaria di Pineta mare nella Darsena S. Bartolomeo.

Identificazione delle cause di inquinamento. Foce del Canale Regi Lagni. Ricettore dei 3 impianti di depurazione comprensoriali situati nei comuni di Marcianise (Area Casertana), Orta di Atella (Aversa Nord) e Villa Literno (Foce Regi Lagni), che ricevono anche parte delle reti fognarie di Comuni in Provincia di Napoli.

Il Canale riceve, inoltre, tramite numerosi affluenti, le acque reflue urbane provenienti dalle reti fognarie non depurate dei Comuni di S. Maria la Fossa, dallo sfioratore di piena di una parte della rete fognaria di Villa Literno e dallo sfioratore di piena della rete fognaria di Casal di Principe.

COME SI CLASSIFICA LA BALNEABILITA’ DEL MARE

Il giudizio di idoneità di inizio stagione balneare, espresso in delibera 538 della Regione Campania, deriva dall’analisi statistica degli ultimi quattro anni di monitoraggio in base agli esiti analitici di due parametri batteriologici. Si tratta, dunque, di Escherichia coli ed Enterococchi intestinali ritenuti dall’Organizzazione Mondiale della Sanità indicatori specifici di contaminazione fecale.

Le acque di balneazione sono classificate secondo 4 qualità previste dalla norma: Scarsa, Sufficiente, Buona, Eccellente. Le acque non balneabili sono individuate ad inizio stagione, per queste le amministrazioni comunali dovranno adottare diverse misure ad apertura della stagione balneare.

Adeguate misure di gestione, inclusi il divieto di balneazione, per impedire l’esposizione dei bagnanti all’inquinamento. Individuazione le cause e le ragioni del mancato raggiungimento dello status qualitativo sufficiente. Infine adeguare le misure per impedire, ridurre o eliminare le cause di inquinamento e garantire l’informazione al pubblico.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.