Miasmi alle Colonne di Giugliano, sabato manifestazione dei residenti contro ‘Il Ruspante’

E’ stata organizzata per sabato mattina, dalle 11, una manifestazione per la soluzione definitiva alla puzza che attanaglia da anni i cittadini di via Colonne a Giugliano e delle strade limitrofe. Nel mirino c’è l’azienda ‘Il Ruspante’, da cui, secondo le accuse dei residenti del posto, si sprigionerebbero miasmi insopportabili. Della questione se ne occupa da tempo l’Amministrazione comunale di Melito. Dopo la riunione di 10 giorni fa con un comitato di residenti, ieri c’è stato un altro vertice in Comune che ha visto il sindaco Amente incontrarsi con l’Asl Napoli 2 Nord e il caposettore Capasso Apollonio sulla vicenda. E’ stato deciso insieme all’Asl di chiedere ispezioni nell’azienda ed effettuare test su aria e acque reflue. L’amministrazione Amente sarà presente sabato alla manifestazione organizzata dai residenti della zona.

Il precedente articolo

Dieci giorni di tempo per eliminare quella puzza nauseabonda altrimenti l’attività verrà sospesa dall’Amministrazione in via cautelativa per tutelare la salute dei residenti. Questa la decisione presa poco fa dopo la riunione sul caso de ‘Il Ruspante’ che da tempo oramai disturba la salubrità dell’area nella zona di via Colonne tra Giugliano e Melito. Oggi pomeriggio il sindaco Antonio Amente ha ricevuto una folta delegazione di abitanti in via Colonne e zone limitrofe i quali hanno evidenziato la problematica relativa ai cattivi odori provenienti dal Ruspante. “Un malcontento, quello dei miei concittadini, che condivido in pieno. Nonostante le nostre iniziative che avevano portato a sensibili miglioramenti, negli ultimi mesi i miasmi sono tornati a farla da padrone da quelle parti e non solo.
Un’aria irrespirabile che non può essere assolutamente tollerata. 
Così ho raccolto le istanze dei miei concittadini ed insieme abbiamo redatto un documento che domattina sarà recapitato all’azienda Ruspante.
L’azienda ha 10 giorni di tempo per risolvere il problema dei cattivi odori. In caso contrario l’Ente attiverà tutte le azioni del caso nei confronti dell’azienda, fino alla sospensione in autotutela dell’attività”.

Presente all’incontro anche Nicola Palma (M5S) “Insieme ad una delegazione di cittadini di Giugliano e Melito abbiamo incontrato il sindaco di Melito. Insieme abbiamo sottoscritto un verbale, a prima firma del sindaco, in cui si ordina di provvedere entro una settimana alla risoluzione definitiva del problema. Terremo monitorata la situazione e controlleremo che questa incresciosa vicenda non capiti più”.