Salt Bae
Salt Bae, screen dal video pubblicato da Gianni Simioli

È diventato una star del web anche per il modo eccentrico in cui taglia le bistecche e getta manciate di sale sulle pietanze. Lo chef turco Nusret, meglio conosciuto come ‘Salt Bae’, è ormai un punto di riferimento nel mondo della ristorazione. Sono tantissimi i vacanzieri che ogni giorno riempiono i suoi locali, incuriositi dal personaggio e dai piatti a base di carne che prepara.

Tra questi c’è il dj di Radio Marte Timo Suarez, che quest’estate si è recato nel famoso ristorante durante la vacanza a Mykonos. A testimoniarlo un video (CLICCA QUI PER VEDERLO) pubblicato da Gianni Simioli sulla sua pagina Facebook. “Si chiama Salt Bae ed è l’imprenditore macellaio e ristoratore turco più famoso al mondo. Piace molto anche ai napoletani che, in questa estate 2021, hanno “villeggiato” a Mykonos. Piace talmente tanto che per averlo per qualche minuto al tavolo con loro hanno pagato anche 1000 euro”, si legge a contorno del filmato.

I commenti sotto il post Facebook su Salt Bae

I tanti seguaci della pagina si sono letteralmente scatenati nei commenti. C’è chi ritiene esagerato farsi pagare mille euro per il servizio, e c’è chi invece gli fa i complimenti per “l’impero che si è creato”.

“È bravo lui farsi pagare per dire al tuo tavolo ‘uau’ con la bocca storta e tutto. Quelli che lo pagano non stanno pagando 1000 euro a lui. Stanno pagando 1000 euro per farsi mettere like al video con lui. Pagano 1000 euro per essere più popolari”, è il pensiero di Daniela su Salt Bae.

Anche il pensiero di Daniele, così come quello di tanti altri, è sulla stessa lunghezza d’onda: “Gianni é un bravo imprenditore, oggi per fare business c’è bisogno di visualizzazioni ecc e lui é molto bravo in questo, poi vedendolo é uno che il mestiere lo sa fare benissimo, niente di male, paghi il lusso di mangiare carne pregiata e ti diverti se puoi andarci”.

Più critico invece Carlo: “SARÀ ANCHE BRAVO (NON SO PERSONALMENTE).. Di sicuro durante la pandemia ha subito tante denunce dai suoi dipendenti che umanamente non merita alcuna considerazione… anzi….meriterebbe di non essere nemmeno menzionato”.

Infine c’è anche chi la prende in modo ironico come Fabio che scrive: “Da mio padre con 1000 euro arrosta da oggi fino a Natale”.

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.