15.4 C
Napoli
giovedì, Dicembre 9, 2021
- Pubblicità -

Dpcm di Natale, multe fino a 5mila euro: 70mila agenti controlleranno le strade


Il ministero dell’Interno ha inviato una circolare alle prefetture, nella quale si specificano le sanzioni previste in caso di violazione del divieto di spostamenti introdotto con il Dpcm del 3 dicembre. Bruno Frattasi, capo di Gabinetto del Viminale, ha precisato che in particolare con riferimento a tutti i divieti di spostamento introdotti per il periodo 21 dicembre 2020 – 6 gennaio 2021, si applicheranno le sanzioni previste dall’articolo 4 del decreto-legge n. 19/2020.

Le multe interessano tutte le norme di contenimento per contrastare la diffusione del Covid, con particolare attenzione rivolta al periodo delle festività natalizie. Un’intensificazione dei controlli, infatti, è già prevista nelle giornate come il 24-25-26 dicembre e 1 e 6 gennaio, anche con l’uso di droni. Il Viminale vara dunque la stretta: settantamila agenti e controlli intensificati negli aeroporti, alle frontiere e sulle principali arterie stradali, comprese le autostrade

Le multe

Il mancato rispetto delle misure di contenimento verrà “punito con la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 400 a euro 3.000“, come precisato nell’art. 4 della legge n.19/2020.  Se il mancato rispetto delle predette misure avviene tramite l’utilizzo di un veicolo, le sanzioni possono aumentare fino a un terzo. Alle violazioni accertare si applica anche la possibilità del pagamento in misura ridotta. In caso di reiterata violazione della medesima disposizione, la sanzione amministrativa è raddoppiata e quella accessoria è applicata nella misura massima.

Le multe possono partire dai 400 euro e arrivare fino a 3mila per le violazioni relativa alla chiusura delle attività, come negozi o palestre. Si potrà applicare anche la chiusura dell’eservizio da cinque a trenta giorni.

All’atto dell’accertamento delle violazioni, si legge nell’art.4 della legge n.19/2020, “ove necessario per impedire la prosecuzione o la reiterazione della violazione, l’autorità procedente può disporre la chiusura provvisoria dell’attività o dell’esercizio per una durata non superiore a 5 giorni”. Il periodo di chiusura provvisoria è scomputato dalla corrispondente sanzione accessoria definitivamente irrogata, in sede di sua esecuzione

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

Alessandro Pirozzi
Mi presento: mi chiamo Alessandro Pirozzi, sono nato a Napoli ed ho 23 anni. Sono iscritto all'albo dei giornalisti dal 2019 ed amo profondamente la comunicazione, specie quella digitale. Dopo essermi diplomato in un istituto alberghiero, ho iniziato a 18 anni il mio percorso lavorativo con InterNapoli.it nel 2016, collaborando anche in qualità di freelancer con diverse testate digitali come Blasting News. Ho scritto per 'Cronache di Spogliatoio', giornale sportivo online, e per la testata locale AbbiAbbè.it.
- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Violenza familiare in provincia di Napoli, la nipote si lancia dalla finestra

Violenza familiare in provincia di Napoli, la nipote si lancia dalla finestra. I carabinieri di Monte di Procida in...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria