Catturato latitante di camorra, girava vicino alla roccaforte del clan. Oggi i Carabinieri del Nucleo Investigativo del Gruppo di Torre Annunziata hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale di Napoli su richiesta della Procura della Repubblica di Napoli DDA, nei confronti di Pasquale Cherillo, latitante originario di Torre Annunziata.

Il 36enne è gravemente indiziato di associazione per delinquere, estorsione e detenzione illegale di materiale esplodente. Faceva parte della neo costituita associazione per delinquere denominata “Quarto Sistema”.  Nata in contrapposizione alle storiche consorterie camorristiche già esistenti ed operanti nel territorio di Torre Annunziata.

LATITANTE CATTURATO NEL FORTINO DEL CLAN

Cherillo si era sottratto alla cattura lo scorso 25 settembre allorquando si diede esecuzione al provvedimento cautelare che fermò sul nascere il clan Quarto Sistema, facendo perdere le proprie tracce. Il latitante individuato e localizzato, all’esito di specifica attività investigativa di tipo tecnico, presso l’abitazione della propria compagna. La stessa era situata a breve distanza dal quartiere Penniniello, base operativa del clan in cui è stato raggiunto e tratto in arresto dai militari operanti. Arrestato tradotto presso la casa circondariale di Napoli Poggioreale.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.