cantante neomelodico rapina inseguimento 13 scese Posillipo pino franzese
Il cantante Pino Franzese

Cantante neomelodico rapinato a Mergellina, arrestate 2 persone dopo la fuga in auto. Domenica notte gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale su disposizione della Centrale Operativa intervenivano in via Giordano Bruno angolo piazza Sannazzaro per la segnalazione di una rapina in atto.

Giunti sul posto gli agenti venivano avvicinati dal cantante neomelodico Pino Franzese. Il giovane raccontava di essere stato affiancato da Smart guidata da due giovani. I due una volta scesi dal veicolo portavano via al cantante 200 euro, il cellulare, il bracciale e la collana in oro.

IL RACCONTO DEL RAPINATO

Zio e nipote viaggiavano su una Smart. Quindi sono scesi e dopo un breve battibecco hanno aggredito Franzese, strattonandolo e portandogli via collanina e braccialetto d’oro. Fondamentali per la cattura le descrizioni delle fattezze e dei tatuaggi dei due rapinatori

L’INSEGUIMENTO DOPO LA RAPINA AL CANTANTE

Gli agenti intercettavano all’altezza delle Rampe di Sant’Antonio a Posillipo. I due malviventi napoletani viaggiavano a bordo del veicolo in fuga ma gli agenti riuscivano a bloccarli. Giuseppe Emanuele di Pinto e Armando di Pinto, rispettivamente di 27 e 21 anni, arrestati per rapina aggravata. La refurtiva restituita poi al giovane proprietario. La polizia agiva durante il servizio di controllo del territorio. Fondamentale le descrizioni fornite dal cantante 21enne, infatti, le forze di polizia riuscivano a rintracciare i due ventenni autori della rapina.

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.