Pistola e munizione scovate a Torre Annunziata, preoccupa lo scontro tra clan. Proseguono i controlli a Torre Annunziata da parte dei Carabinieri della locale compagnia. I militari – nell’ambito dei servizi disposti dal comando provinciale di Napoli – hanno effettuato un servizio a largo raggio con posti di controllo rafforzati e perquisizioni alla ricerca di armi e droga.

Massima attenzione, questa volta, al complesso edilizio denominato “Palazzo dei Tittoni” di via Vittorio Emanuele III. Rinvenuti e sequestrati – in più nascondigli creati in aree comuni – 1 pistola “Smith&Wesson” calibro 9 con matricola abrasa completa di caricatore con all’interno 11 proiettili calibro 9 luger “a espansione”, altri 16 proiettili dello stesso calibro, 10 pallottole calibro 380 e 1 proiettile calibro 7,62.

LA SITUAZIONE A TORRE ANNUNZIATA E I VENTI DELLA FAIDA

E’ stata esaminata la situazione dell’ordine e della sicurezza pubblica nel comune di Torre Annunziata, dove negli ultimi mesi si sono registrati gravi episodi delittuosi. Il Prefetto di Napoli ha disposto, tra l’altro, mirati servizi straordinari di controllo del territorio che verranno ulteriormente incrementati nei prossimi giorni e nelle prossime settimane.

E’ stato inoltre concordato di implementare la collaborazione con le associazioni antiracket ed antiusura del territorio, allo scopo di facilitare il rapporto tra le Forze dell’ordine e le vittime di estorsione ed usura.

Omicidio Immobile a Torre Annunziata, si indaga sulla nuova guerra di camorra

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.