12.9 C
Napoli
sabato, Dicembre 4, 2021
- Pubblicità -

Pomigliano, Mercedes Classe A sequestrata alla camorra in dotazione alla Municipale


A Pomigliano d’Arco, la Polizia Locale ha ricevuto un’automobile sequestrata alla camorra dalla Direzione Antimafia. La vettura, una Mercedes CLA, è stata, insieme ad altri veicoli e beni, confiscata ad uno uomo, reggente di un clan di Pomigliano, arrestato per reati di associazione mafiosa e traffico di stupefacenti, e viene ora utilizzata dalla Polizia Locale.

Pomigliano, Mercedes Classe A sequestrata alla camorra in dotazione alla Municipale

“Noi la chiamiamo la Tamar-car, dato che ci abbiamo trovato una gran quantità di musica neomelodica. Questa auto è stata sequestrata ad un boss che aveva comprato circa 150 mila euro di auto, sono state tutte confiscate. Non è stata una mossa furba per uno che sulla carta risultava nullatenente. Abbiamo deciso di far applicare uno strato di vernice sottile all’auto, che dovrà essere facilmente rimuovibile nel caso che, anche se improbabile, la vettura debba essere restituita al proprietario, dandole i colori istituzionali della Polizia Locale. Vogliamo che la gente veda, soprattutto che i giovani vedano, un’auto sequestrata alla camorra, con tanto di adesivi che lo testimoniano, perché negli ultimi tempi i valori sono stati invertiti e bisogna ricominciare a credere nelle istituzioni, nella giustizia e nella legalità”ha spiegato il Comandante della Polizia Locale di Pomigliano D’Arco Luigi Maiello.

Le parole di Borrelli

“È da troppo tempo che si inseguono valori del tutto errati e si emulano modelli di criminalità, di sopraffazione e di violenza. Bisogna invertire la rotta, c’è bisogno di mandare forti messaggi di legalità e togliere ai camorristi ogni bene e risorsa e riutilizzarli per la collettività. Tra l’altro il camorrista risultava nullatenente e poi acquistava 150mila euro di auto. Casomai aveva chiesto anche il reddito di cittadinanza”ha commentato il Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli.

“È la giusta strada da seguire, dotando la polizia municipale di più mezzi e strumenti per il controllo del territorio. La camorra vuole lucrare, fare profitti, gestire affari. Sottrarle le ricchezze e farle diventare patrimonio dei cittadini resta l’arma più forte che abbiamo!”ha concluso Carmine D’Onofrio, di Europa Verde di Pomigliano.

Foto Francesco Emilio Borrelli
Francesco Emilio Borrelli
Foto Francesco Emilio Borrelli
Francesco Emilio Borrelli
Foto Francesco Emilio Borrelli

SE VUOI RESTARE SEMPRE AGGIORNATO VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

Alberto Raucci
Alberto Raucci, 27 anni. Dal 2018 collaboro con InterNapoli.it, diventando giornalista pubblicista (e conseguendo quindi il tesserino) nel 2020. Nel corso degli anni ho avuto modo di scrivere anche per AbbìAbbè, giornale online e mensile in carta stampata. Abile nella produzione e nel montaggio video.
- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

É un dentista l’uomo che voleva vaccinarsi con il braccio di silicone, la protesi comprata online

Guido Russo, 57 anni, dentista che si era presentato col braccio in silicone per ottenere il Green pass senza vaccinarsi, non nascondeva certamente le...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria