Rapina una banca di Bologna durante la pausa pranzo, operaio casertano nei guai

Immagine di repertorio

E’ nativo di Santa Maria Capua Vetere l’operaio 25enne che verso le ore 13 di ieri ha rapinato una banca Unicredit a Bologna. Il tutto durante la pausa pranzo, visto che il giovane lavorava in un cantiere edile del capoluogo Emiliano.

A compiere il colpo sono stati in due, con lì’operaio casertano che è stato catturato dalla polizia. Il 25enne è stato inseguito mentre tentava di disfarsi del coltello e anche del bottino, circa 500 euro in monetine.

Come riportato da ‘Edizione Caserta’, l’arma è stata recuperata e sequestrata, mentre il denaro è stato probabilmente raccattato dai passanti. Il complice che era con lui è attualmente ricercato dagli investigatori della squadra Mobile. I due sono entrati alla Unicredit con il volto seminascosto dal cappuccio del giaccone e, dopo avere saltato il bancone, hanno minacciato gli impiegati con un coltellino per farsi consegnare i soldi.

Durante il tentativo di fuga con i 6 blister, composti da 480 euro in monetine, uno dei due rapinatori ha urtato la cassiera con il coltello, procurandole una leggera ferita guaribile in 5 giorni.