13 C
Napoli
mercoledì, Dicembre 1, 2021
- Pubblicità -

Giuseppina estratta viva dalle macerie, si grida al miracolo: si cerca il marito


Un forte boato a Cancello Scalo, nel Casertano, stamani alle 6.45. E’ crollata un’abitazione a Via Napoli. Sul posto vigili del fuoco e autoambulanze. Le immagini sono terrificanti. Una fuga di gas il motivo del tragico crollo. Sotto le macerie ci sono due persone di 74 anni, coniugi. Nel palazzo abitavano sei famiglie, hanno fatto in tempo a scappare. . La donna è stata estratta dopo diverse ore dai Vigili del fuoco, intorno alle 13, portata via con l’ambulanza. Nessun segnale di vita da parte del marito. 

Stamattina si è verificato il crollo di un edificio a ridosso in piazza Castra Marcelli, nella frazione di Cancello Scalo a San Felice a Cancello. I vigili del fuoco stanno scavando tra le macerie: al momento una donna è stata estratta viva dalle macerie. Il crollo è accaduto verso le 6.50 dove un edificio in via Napoli ha ceduto presumibilmente a causa di una esplosione causata dalla fuoriuscita di gas.

Elementi ancora al vaglio dei vigili del fuoco del Capoluogo e del distaccamento di Marcianise che in attesa dei mezzi speciali provenienti dal comando di Napoli stanno scavando a mano tra le macerie in cerca di feriti o morti. Presenti sul posto i carabinieri della compagnia di Maddaloni.

L’ORIGINE DEL CROLLO

Una palazzina è crollata a Cancello Scalo, frazione del comune di San Felice a Cancello, nel Casertano. Sul posto sono a lavoro i vigili del fuoco che stanno scavando tra le macerie alla ricerca di persone.  altri inquilini sono riusciti a scappare. All’origine del crollo sembra vi sia una fuga di gas che ha generato un’esplosione.

I SOCCORSI: DONNA ESTRATTA VIVA

Le immagini sono terrificanti. Potrebbe essere una fuga di gas il motivo del tragico crollo. Sotto le macerie ci sono due persone. Nel palazzo abitavano sei famiglie, hanno fatto in tempo a scappare. Come riporta il Mattino le persone disperse sono Mario Sgambato e la moglie Giuseppina, pensionati abitavano al piano rialzato. Lui volontario della protezione civile cimunale mentre la moglie è molto attiva come volontaria nella chiesa poco distante Sant’Alfonso Maria de’ Liguori di Cancello Scalo. Proprio lei a essere stata trovata viva sotto le macerie. Sul posto sono pronti i sanitari per verificare le sue condizioni e l’ambulanza che la porterà in ospedale.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

Antonio Mangionehttp://www.internapoli.it
Giornalista pubblicita iscritto dalll'ottobre 2010 all'albo dei Pubblicisti, ho iniziato questo lavoro nel 2008 scrivendo con testate locali come AbbiAbbè e InterNapoli.it. Poi sono stato corrispondente e redattore per 4 anni per il quotidiano Cronache di Napoli dove mi sono occupato di cronaca, attualità e politica fino al 2014. Poi ho collaborato con testate sportive come PerSempreNapoli.it e diverse testate televisive. Dal 2014 sono caporedattore della testata giornalistica InterNapoli.it e collaboro con il quotidiamo Il Roma
- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

La Dea Bendata bacia Napoli, vinti 100mila euro con un ‘5’ al SuperEnalotto

La Campania festeggia grazie al SuperEnalotto. Nel concorso del 30 novembre è stato centrato un '5' dal valore di...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria