Scoperte 600 bombe artigianali e droga nel rione in provincia di Napoli

Nel rione Ponte Persica a Pompei i carabinieri della Compagnia di Castellammare di Stabia hanno tratto in arresto un 30enne incensurato del luogo, per detenzione illegale di materiale esplodente e detenzione di droga a fini di spaccio. Perquisendo il locale, i militari hanno rinvenuto 616 ordigni artigianali che contenevano in totale 46 chili di materiale esplodente nonché materiale per la realizzazione delle bombe: sul piano di lavoro inoltre c’erano ancora residui di miscela esplosiva.

 

Nel garage poi c’era anche una busta contenente 640 grammi di marijuana. I carabinieri del reparto artificieri e antisabotaggio del comando provinciale di Napoli hanno messo in sicurezza l’area e certificato l’enorme pericolosità del materiale che sarebbe potuto facilmente esplodere anche con un semplice sfregamento o per la forte umidità dell’ambiente. L’uomo è stato arrestato e sottoposto agli arresti domiciliari in attesa del giudizio direttissimo.