Tablet e smartphone a prezzi scontati, ma era un pacco: nei guai tre napoletani in trasferta

Un equipaggio della Polizia di Stato in servizio presso Sottosezione Polizia Stradale di Fano, nell’ambito dei consueti controlli predisposti dalla Polizia Stradale lungo la tratta di competenza dell’A.14, nel pomeriggio di domenica 18 novembre interveniva presso l’Area di Servizio “Foglia Ovest”, ubicata all’altezza di Pesaro. Nella circostanza gli agenti, appena fatto ingresso nel piazzale dell’area di servizio, notavano la presenza di tre persone indossanti dei gilet di colore giallo fluorescente che, alla vista della pattuglia, cercavano di dileguarsi, senza però riuscirvi. Gli stessi, infatti, venivano bloccati ed identificati come tre cittadini italiani originari del napoletano, di età compresa fra i 44 ed i 46 anni.

Dagli accertamenti esperiti nell’immediatezza emergeva che i succitati soggetti, “pataccari” giunti a Pesaro a bordo di un’autovettura Renault, avevano avvicinato alcuni avventori, mostrando loro una valigetta contenente un tablet Samsung e un telefono cellulare, che offrivano in vendita ad un prezzo estremamente vantaggioso. L’intento, una volta che l’incauto acquirente avesse deciso di accettare l’offerta, era quello di percepire il denaro e quindi di distrarlo, adottando qualche espediente, sostituendo la valigetta nella quale erano custoditi il tablet ed il cellullare, con un’altra contenente unicamente due pacchi di sale. Per tale motivo i tre uomini venivano denunciati all’Autorità Giudiziaria per il reato di truffa ed esercizio abusivo dell’attività di commercio.