Tre suite, palestra e cocktail bar: lo yacht da 20 milioni di Ibrahimovic a Sanremo.

“E’ un onore essere qua, ma è anche un onore per te avermi qua. Normalmente mi sento grande, potente, qua mi sento piccolo, ma sempre più grande e più potente di te”.

Elegante in smoking, la spilla argentata enorme con il suo nome, Zlatan Ibrahimovic entra in scena all’Ariston e, giocando la carta dell’ironia, prova a dettare le regole del ‘suo’ festival. “Il direttore è Zlatan, me l’ha detto Zlatan. Regola numero uno, il festival sarà di 22 cantanti, 11 contro 11. Gli altri? Li vendiamo al Liverpool che sta cercando 4 difensori. Regola numero due, il palco non va bene, deve essere 105 metri per 68, come San Siro, sennò il festival è annullato”. (ANSA).

“Unknown”, lo yacht da 20 milioni di euro che ospiterà Ibrahimovic a Sanremo

Per tutta la durata del Festival di Sanremo, Zlatan Ibrahimovic alloggerà nel suo lussuoso yacht “Unknown”. Si tratta della versione extralusso del Riva 100 Corsaro. Lungo circa 30 metri e con una lunghezza massima di 6,7, accoglie fino a 20 persone tra ospiti ed equipaggio.

Può raggiungere i 27,5 nodi di velocità (51 Km/h) grazie a un motore di quasi 2500 cavalli. Dispone di 5 cambine, di cui 3 suite, un salone panoramico e spazi esterni per vivere all’aperto. Dentro ci sono una palestra, un garage per moto d’acqua e un piccolo motoscafo. In fase di personalizzazione, Ibrahimovic ha richiesto che sul suo yacht anche un cocktail bar.

Ibra cuore d’oro, i proventi del Festival di Sanremo in beneficenza

Esorido ieri sera per Zlatan Ibrahimovic sul palco dell’Ariston a Sanremo. “Non è il mio mondo questo, ma non sono preoccupato. Se sbaglio nessuno mi può giudicare perché non è il mio mondo. Se faccio bene ancora meglio così ho un altro lavoro quando smetto! Sono carico, non so cosa mi aspetta ma sicuramente ci divertiamo”, aveva detto Ibrahimovic in conferenza stampa a poche ore dall’esordio.

Poi, ha ammesso l’intenzione di fare grandi ascolti e ha risposto alla immancabile domanda sul compenso. Alla domanda che tutti si sono fatti in questi giorni, il giocatore del Milan ha risposto così: “Faccio questa cosa con il cuore per far vedere a tutti che sono grato a quello che l’Italia ha fatto per me. I soldi che entrano li diamo in charity (beneficenza), non vi preoccupate”.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.