Vele di Scampia, inizia una nuova era: al via lunedì il cantiere per l’abbattimento

Il Sindaco Luigi de Magistris con un post su Facebook commenta l’annuncio del Comitato vele per l’inizio della cantierizzazione – previsto per lunedì mattina – dell’abbattimento della vela sulla quale oggi pomeriggio che è stato srotolato uno striscione.

Ecco il post del primo cittadino  per
“ il Primo maggio in piazza Dante con il comitato Vele, abbracciato ad Omero. Oggi è una giornata di sole per la storia del quartiere. Il mio pensiero va alle persone delle Vele che non hanno mai perso la dignità e la forza di lottare. A loro va la mia gratitudine. Al Comitato il mio abbraccio forte. Questo giorno lo voglio dedicare a Vittorio Passeggio con il quale per primo nell’inverno del 2011 iniziammo insieme la lotta durissima che ci ha portato a questa giornata storica. La Napoli della resistenza e della lotta io la amo profondamente, senza fine.”

Intanto questo pomeriggio gli abitanti del Lotto M e i membri del Comitato hanno srotolato uno striscione all’interno della Vela verde, quella che sta per essere cantierizzata,recante la scritta “ha vinto la lotta, adios”. Presenti anche i consiglieri comunali demA Rosario Andreozzi (capogruppo) ed Eleonora De Majo. «Questa -le parole della De Majo – è una giornata di vittoria e rappresenta il primo passo per l’abbattimento delle Vele e la realizzazione degli ulteriori nuovi alloggi agli abitanti». Ad occuparsi di far andare giù le Vela verde e successivamente quella gialla e quella rossa, sarà la ditta D&D Costruzioni di Pozzuoli che peraltro ha sottoscritto il patto civico antiracket con il Comune di Napoli per difendersi dalle richieste estorsive. L’abbattimento, come prevede il contratto, deve compiersi entro i 180 giorni dalla cantierizzazione. Il progetto è quello denominato Restart Scampia finanziato dal precedente governo di centrosinistra con 27 milioni – 18 milioni inerente il bando periferie e gli altri 9 milioni garantiti dal Comune di Napoli tramite il Pon Metro e che con la fattiva collaborazione della Facoltà di Architettura della Federico II e del Comitato Vele. «Nel frattempo – ha ricordato il capogruppo demA Rosario Andreozzi – nei prossimi giorni sarà indetta la gara per il recupero della Vela celeste» destinata, una volta riqualificata, ad ospitare gli uffici della Città Metropolitana. Il bando è di circa 20 milioni di euro. Secondo Omero Benfenati del Comitato Vele, «il contenuto dello striscione che abbiamo calato richiama a tutti i decenni di lotta portate avanti dagli abitanti delle Vele. Noi non abbiamo mai mollato, con l’amministrazione comunale siamo riusciti a costruire un percorso unitario che ha portato a questa tanto attesa svolta».