Strage in municipio, dipendente ‘scontento’ spara all’impazzata: almeno 13 morti

    Una sparatoria nel centro municipale di Virginia Beach, Virginia, ha causato almeno 13 morti e cinque feriti. A tracciare il bilancio sono state le autorità, che hanno reso noto che l’autore della strage, un dipendente ‘scontento’ del municipio, è morto. L’autore della strage si chiamava DeWayne Craddock, 40 anni. Lavorava come ingegnere nel dipartimento dei servizi pubblici della città e negli ultimi anni era il punto di contatto per le informazioni sui progetti stradali locali.

Secondo una prima ricostruzione, l’assalitore è entrato in azione ieri a metà pomeriggio e ha aperto il fuoco colpendo in modo “indiscriminato” i dipendenti all’interno di un edificio municipale. La polizia ha risposto al fuoco, uccidendo il sospetto, che era un impiegato di lunga data del dipartimento cittadino dei lavori pubblici. Ancora ignoto il movente. “Abbiamo più domande che risposte”, ha detto il capo della polizia.