22 C
Napoli
venerdì, Maggio 20, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

IL GIUGLIANO A VITERBO SPERA DI PORTARE A CASA PUNTI UTILI PER LA SCALATA


Un Giugliano forte della recente vittoria sulla Paganese sale a Viterbo convinto di poter fare bene. Dopo la buona prestazione offerta a Gubbio nell’altra domenica, che però non servì a portare punti a casa, e la vittoria di domenica scorsa nel derby con i salernitani, la giovane squadra di Gargiulo si appresta ora ad affrontare la nobile decaduta Viterbese, e lo fa convinta di poter fare punti e di risalire la classifica. Proprio con l’obiettivo fisso di scalare la graduatoria e liberarsi dai bassifondi, Toscano e soci partono alla volta della cittadina laziale, rinfrancati pure dagli applausi ricevuti dai propri tifosi dopo il buon calcio espresso nelle ultime giornate. La voglia di emergere e la grande determinazione messa in campo stanno trascinando i gialloblu verso una classifica finalmente migliore, anche se tuttora ancora precaria, e le grandi doti di Chigou e compagni stanno venendo fuori pian piano, a conferma della bontà delle scelte fatte dalla società di Borgo Meridiano, e della strada giusta intrapresa che dovrebbe portare grazie ai giovani ad un futuro luminoso, legato però al doppio filo con il presente. Solo centrando a fine anno l’obiettivo della salvezza questa squadra potrà infatti capire cosa fare da grande, ma se il Giugliano è quello visto all’opera nell’ultimo periodo si può ben sperare che questa benedetta permanenza in categoria venga facile. Senza falsi trionfalismi, ma il Giugliano che meritava almeno un punto contro l’ex capolista Gubbio, e quello ancora più forte ammirato contro la Paganese in un largo e largo dominata dai tigrotti, farebbe pensare pure a qualcosa di più della salvezza, in riferimento soprattutto ad un girone non fortissimo, ma sarebbe un’illusione capace di svanire all’improvviso. E allora i giuglianesi dovranno dare continuità alla propria opera, anche se sono giovani e questo potrebbe essere un tallone d’Achille. Ma dovessero crescere in fretta e soprattutto nel modo giusto, allora questa squadra potrebbe far ben parlare di sé, e dire la sua quando sarà, nel discorso play off. Parola magica ma forse ancora non pronunciabile, per il momento per il Giugliano ogni domenica è un esame da sostenere e superare, e quello di Viterbo è piuttosto impegnativo. Là il Giugliano troverà un avversario arrabbiato per una classifica anonima, e pure per la mancata vittoria di domenica scorsa a Reggio Emilia, dove in vantaggio di due reti per oltre un’ora, alla fine si sono fatti raggiungere sul pari. Per la verità la Viterbese non è in un ottimo momento di forma, reduce da una sconfitta e due pareggi consecutivi sta soffrendo oltre il dovuto il ritmo delle altre, e in quest’ottica il Giugliano potrebbe infliggergli un altro stop. Ma dovrà fare attenzione alla voglia di rivalsa della Viterbese, che farà di tutto per tornare alla vittoria, e pure alla propria testa, che già troppo montata a Bellaria li tradì. Sarà una gara aperta, e piuttosto importante per entrambe. Gargiulo non potrà affrontarla al meglio per le squalifiche di Astarita e Buonocore, ma farà di necessità virtù grazie al rientro di Varchetta in difesa, che ha scontato il suo turno di stop per squalifica, e alla conferma di Poziello in mezzo al campo. Per il resto saranno riconfermati tutti i titolari reduci dal derby.
Giugliano (4-3-3-): De Marco; Flauto, Varchetta, Campisi, Mencarelli; Poziello, Marzocchi, Toscano; Scarpato, Chigou, Di Roberto. In panchina: Mezzacapo, Flaminio, Rainone, Pepe, Russo, RAgosta, Belleri. Allenatore: Gargiulo.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Attività eruttiva dell’Etna, scatta l’allerta gialla

Attività eruttiva dell'Etna, scatta l'allerta gialla. Dalle valutazioni emerse durante la riunione del 20 maggio 2022 con i Centri...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria