Napoli. Morto senza cure a 23 anni dopo un incidente stradale, condannati due chirurghi

Sono stati condannati due chirurghi napoletani per la morte di Andrea Colace, che ha perso la vita il 10 lugliu 2010 dopo un incidente in motorino e dopo ore trascorse al Fatebenefratelli di Napoli. Andra, ormai in condizioni disperate, fu trasferito all’ospedale Cardarelli. Un chirurgo è stato invece assolto: la sentenza arriva a un passo dalla prescrizione e al culmine di un lungo iter giudiziario.

Motivazioni che saranno depositate tra 90 giorni, ma per adesso passa la tesa di omicidio colposo per ritardi e omissioni attribuiti ai due medici i quali, dinanzi a una diagnosi effettuata dai colleghi in modo corretto, non avrebbero predisposto tempestivamente un intervento di packing per bloccare quella che era una emorragia in corso, optando per accertamenti ritenuti superflui e per il trasferimento al Cardarelli solo quando le condizioni del paziente -si legge su Il Mattino-
erano ormai disperate.