Mugnano. Il sindaco Sarnataro salva l’assessore Palumbo ma gli dimezza le deleghe

sarnataro mugnano palumbo politica

Venerdì scorso il sindaco Luigi Sarnataro ha emanato un decreto di modifica delle deleghe degli assessori. Contrariamente alle previsioni Dario Palumbo è stato riconfermato ma gli sono state tolte le deleghe agli Eventi, all’Associazionismo, ai Rapporti Pro Loco. L’assessore di Città Ideale continuerà a gestire gli incarichi relativi a Turismo, Sport e Tempo Libero, Servizio Civile, Marketing Territoriale e Protezione Civile. Sarnataro ha scelto di non rispettare le richieste della maggioranza che voleva la rimozione di Palumbo.

Le motivazioni delle scelte sono state affidate ad un comunicato stampa: “C’è molto da lavorare Nei prossimi mesi dovremo dare una forte accelerata per quanto riguarda l’apertura delle villette comunali di via Di Vittorio e Ada Negri, le strisce blu, la navetta comunale e l’apertura dei campi da tennis e del teatro di via Cesare Pavese. Cominceremo, inoltre, a lavorare sul piano urbanistico, ascoltando le proposte della società civile e dei cittadini e ragionando su come utilizzare al meglio le aree antistanti il cimitero e la parrocchia del Beato Nunzio Sulprizio. Proprio per consentire tutto questo ho deciso di responsabilizzare maggiormente gli assessori, assegnando loro delle deleghe specifiche su queste tematiche. Per quanto mi riguarda – conclude Sarnataro- oltre a seguire da vicino tutte queste tematiche, ho deciso di occuparmi personalmente di tutto ciò che riguarda gli eventi, l’associazionismo e le pro loco. Ho fiducia nella mia squadra di governo e sono certo che con l’aiuto di tutte le forze politiche potremo raggiungere questi obiettivi nel più breve tempo possibile”.