25 C
Napoli
sabato, Luglio 20, 2024
PUBBLICITÀ

Agente ferito per sventare una rissa tra detenuti nel carcere di Salerno, il Sarap: “Scendiamo in piazza”

PUBBLICITÀ

Dopo un episodio di violenza avvenuto in carcere, il sindacato di polizia penitenziaria SARAP si trova dinnanzi alla necessità di sporgere denuncia. Un agente di servizio, infatti, è dovuto intervenire durante una rissa tra detenuti. All’agente è costato 30 giorni di prognosi a causa delle ferite riportate alla spalla e al dito.

Mancanza di sicurezza in carcere

Nel carcere di Salerno un agente di servizio all’interno del reparto detentivo si è trovato coinvolto in una colluttazione tra detenuti. L’agente, prima che l’aggressione avesse inizio, stava scortando un detenuto chiamato a colloquio con i difensori. Improvvisamente, però, si è scatenata un’orda di violenza da parte degli altri detenuti. A quel punto, l’agente, preso dal senso del dovere si è fatto posto nella mischia violenta cercando di sfumare la ferocia del momento. Inutile dire che il suo intervento gli ha arrecato una serie di danni: contusioni ed escoriazioni.

PUBBLICITÀ

Necessità di provvedimenti

Sulla base di quanto accaduto al di là delle sbarre del carcere di Salerno risulta necessario percorrere la via del cambiamento. A tal proposito il SARAP mostra piena solidarietà nei confronti del collega coinvolto. L’intento di intervenite concretamente in questa realtà è motivato da un profondo senso di preoccupazione nei riguardi di tutto il personale che da un tempo considerevole è costretto a svolgere il proprio lavoro in carcere ai margini della sicurezza. Simili condizioni di precarietà spingono gli interessati a farsi ascoltare dai responsabili della gestione penitenziaria. Il 12 ottobre si scenderà in piazza davanti al Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria a Roma. “L’obiettivo è quello di convergere ruoli specifici a chi ha le competenze per poterli gestire. La gestione del carcere dovrà ritornare nelle mani della polizia penitenziaria”, dice il Segretario Nazionale SARAP Capaldo Francesco Sarap (sindacato autonomo ruolo agenti Penitenziaria)

Il problema principale riguarda i decisori politici che non hanno ancora emanato il nuovo regolamento della polizia penitenziaria. Ciò determina l’ausilio degli agenti in tali faccende che in assenza di altri sostenitori operano in regime di “deroga”. Altra condizione determinante deriva dal fatto che la Penitenziaria dipende dal Dap (Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria presso il Ministero della Giustizia).

PUBBLICITÀ
PUBBLICITÀ

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

PUBBLICITÀ

Ultime Notizie

Lino e Alessia avevano rotto prima di Temptation Island? Spunta un video

Con ogni probabilità il falò di confronto tra Alessia e Lino sarò ricordato come una delle parti più significative...

Nella stessa categoria

PUBBLICITÀ