Alto impatto alla 167 di Arzano, carabinieri e vigili del fuoco sul posto

E’ in corso un’operazione Alto impatto nella zona delle palazzine della 167 di Arzano indicata come ‘roccaforte’ del gruppo ‘satellite’ degli Scissionisti di Mugnano e Melito. Sul posto, oltre ai carabinieri della locale tenenza, l’unità cinofila e i vigili del fuoco che hanno provveduto a smantellare alcuni manufatti abusivi forse utilizzati per attività di spaccio. Un servizio straordinario di controllo del territorio effettuato dai carabinieri della Tenenza di Arzano.

Il corteo armato del mese scorso ad Arzano

Il mese scorso un corteo armato aveva interessato proprio la zona delle palazzine. In dieci hanno ‘sfilato’ per le strade del centro con direzione palazzine della 167, zona indicata come roccaforte del clan della zona. Si tratta del gruppo nato come propaggine degli Amato-Pagano e in breve tempo capace di raggiungere una propria autonomia. In dieci sono stati identificati dai carabinieri mentre alcuni mezzi, sprovvisti di assicurazione, sono stato sequestrati. Secondo gli investigatori più esperti si tratterebbe di una classica ‘dimostrazione di forza’. Da tempo infatti si registrano tensioni interne al gruppo. A fronteggiarsi da un lato giovanissimi legati alla figura di Pasquale Cristiano, indicato come il fondatore del gruppo. Dall’altro un gruppetto di gregari rimasti fedeli a Giuseppe Monfregola, ultima primula rossa del clan ad essere assicurata alla giustizia.

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook