Apre una bombola di gas per sfuggire agli agenti, catturato

Per fuggire ai controlli degli agenti che lo avevano notato seguire una coppia in via Melchiorre Gioia, a Milano, un 17enne tunisino ieri sera è scappato arrampicandosi sul tetto di un stabile in via Cornalia, ad alcune centinaia di metri di distanza. Sempre attraverso i tetti, si è calato in un appartamento i cui abitanti l’hanno cacciato. E’ sceso su un balcone al piano inferiore e ha cominciato a minacciare di fare esplodere una bombola del gas.

Ha anche aperto il rubinetto e utilizzato la bombola come un improvvisato lanciafiamme, bruciacchiando i muri dell’edificio. Sono intervenuti Polizia e vigili del fuoco. Dopo una lunga trattativa – nel frattempo si era creato un capannello di curiosi – si è deciso a scendere ed è stato arrestato per strage e danneggiamento. Il 17enne, con precedenti, era fuggito da una comunità di Cuneo. E’ anche stato denunciato per violazione di domicilio per essersi introdotto nell’appartamento. Si trova ora nell’istituto per minori Beccaria di Milano.