Bimba di 6 anni di Marcianise ricoverata al Santobono: «Non è meningite, la piccola è in coma»

Il sindaco di Marcianise, Antonello Velardi, continua ad aggiornare i cittadini della città in provincia di Caserta sulle condizioni dell bimba di 6 anni ricoverata al Santobono. All’inizio si era diffusa la notizia che si trattasse di una sospetta meningite, poi ieri sera il primo cittadino ha pubblicato un post su Facebook nel quale si legge:

La bambina di cui vi ho scritto oggi a proposito del’allarmismo nella scuola Aldo Moro si Marcianise, e che è ricoverata in ospedale, non è affetta da meningite.

La notizia mi è stata comunicata in serata da un suo zio; ai familiari la rassicurazione è stata data dai medici. Il rischio più grave è scongiurato, secondo i familiari.

Ne scrivo qui per un doveroso aggiornamento e per condividere con voi una notizia che è bellissima. Al di là dell’allarmismo, eravamo tutti preoccupati per la bambina. Era in ansia tutta Marcianise.

Sono in corso ovviamemte ulteriori e specifici esami, su cui è necessaria una doverosa riservatezza. L’auspicio è che la bambina (tenuta ora precauzionalmente in coma farmacologico) guarisca presto e che tutte le nubi si dissolvano. Può contare – e conta – sulle nostre preghiere.

Articolo precedente

28 Maggio 2019

Da ieri la comunità di Marcianise è con il fiato sospeso per la notizia che si è diffusa in città su un caso di meningite che ha colpito una bambina di una scuola elementare. A fare chiarezza sulla vicenda è il sindaco Antonello Velardi che, su Facebook, scrive:

Una bambina che frequenta la scuola elementare presso l’istituto Aldo Moro di Marcianise è stata colpita da meningite ed è attualmente ricoverata in ospedale. La notizia, diffusasi nella giornata di ieri, ha creato non poco allarme soprattutto nell’ambito scolastico generando timori che al momento non sono giustificati. Non ho ricevuto alcuna comunicazione ufficiale sul tema ma mi sono prontamente attivato e ne scrivo qui proprio per fugare tutti i dubbi.

Gli esami di laboratorio finora eseguiti hanno rivelato una forma di meningite virale e quindi non contagiosa. Ripeto: non contagiosa. Gli uffici preposti dell’Asl di Caserta stanno monitorando la situazione e sono in costante contatto con me. Li ringrazio molto per la disponibilità.

Altri esami saranno effettuati in queste ore, provvederò ovviamente a comunicarvi ogni novità. Non vi sono – e lo ripeto – rischi di contagio. Lo sottolineo anche a tutela del dirigente scolastico e degli insegnanti della scuola, presi d’assalto nelle ultime ore dai genitori degli altri alunni. La preoccupazione di costoro – alimentata da notizie o false o imprecise – è comprensibile ma non giustificabile.

L’auspicio mio e di tutti è che la bambina ricoverata possa presto superare questa fase critica. È l’augurio che faccio a lei e ai suoi cari a nome di tutta Marcianise.