Blitz antidroga dei carabinieri a Marano, due cugini finiscono nei guai

I carabinieri a conclusione mirata attività investigativa finalizzata al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti hanno tratto in arresto Eugenio Foreste, cl. 90,  di Marano, noto, responsabile del reato di coltivazione di sostanze stupefacenti in quanto possessore di 3 piante di marijuana, dell’altezza di circa 2,5 metri, coltivate all’interno di un terreno adiacente la sua abitazione.

E’ stato deferito in stato di libertà il cugino di Eugenio, cl.75, di Marano, poche’ trovato in possesso, a  seguito di perquisizione domiciliare, di gr.100 circa di hashish, nonché vario materiale per il confezionamento, occultati all’interno di una cantina di sua proprietà. L’uomo è ai domiciliari in attesa di rito per direttissima.