La Uefa ha aperto due procedimenti disciplinari nei confronti del portiere e capitano della Juventus, Gigi Buffon. La decisione dopo quanto accaduto durante e nel post partita del ritorno dei quarti di finale di Champions League contro il Real Madrid.
Il primo riguarda il cartellino rosso per proteste deciso dall’arbitro Oliver in occasione del rigore concesso ai blancos. Il secondo per la violazione dei principi generali di condotta. La commissione disciplinare della Federcalcio europea discuterà il caso il prossimo 31 maggio.

Errori arbitrali, la Fifa apre ufficialmente l’inchiesta sul dossier Juventus

La FIFA ha risposto al Movimento Neoborbonico dopo l’invio di un dossier sull’ultimo campionato di calcio italiano. “Siamo sempre interessati a migliorare l’immagine del nostro sport ed a proteggere l’integrità delle competizioni nel nostro mondo”.

Dossier anti-Juve, Fifa risponde
ai Neoborbonici

L’ufficio legale del Movimento Neoborbonico aveva inviato un dossier con una richiesta di intervento all’ufficio legale della FIFA per tutelare la credibilità di uno sport bellissimo come il calcio.
Nel dossier l’analisi dettagliata di 20 partite con episodi dubbi.  Una serie di quesiti relativi alla gestione di prestiti e cartellini dei calciatori ai presunti finanziamenti dell’Aia da parte di società probabilmente vicine alla Juve, al presunto “controllo” del mercato, agli eventuali condizionamenti dei media.
Tutti temi, come evidenziato negli allegati del dossier, al centro delle cronache non solo nazionali: temi sui quali la chiarezza è necessaria per tutelare il calcio, le squadre “rivali” (in questo caso il Napoli) e (in caso di risposte negative) l’immagine della stessa Juventus.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.