23.2 C
Napoli
giovedì, Maggio 19, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Campania. Massacrata di botte dal marito e dalla suocera: «E’ per questo che non sei una buona mamma»


Una vergognosa vicenda di violenza ha colpito la comunità di Vietri sul Mare dove una 32enne salernitana è stata picchiata a sangue, per diverso tempo, subito dopo il parto dal marito e dalla suocera che l’accusano di non essere una buona madre perché il bambino piange. Violenze reiterate fino a quando la vittima ha avuto il coraggio di dire basta, il 18 maggio, e rivolgersi al centro antiviolenza, come riportato dal sito de IlMattino. A portarla via da quella casa trasformatasi per lei in un inferno sono i carabinieri della stazione di Vietri sul Mare allertati dopo l’ennesimo pestaggio.

Il suo calvario è confluito in una denuncia, la Procura ha aperto un fascicolo. Tutto è iniziato 15 giorni dopo il parto quando la donna era in casa con il piccolo ed è stata aggredita dal marito che l’ha colpita al volto e spintonandola fino a farla cadere sul letto. Poi la suocera che schiaffeggiato la nuora accusata di trascurare il bambino. Pochi giorni dopo si è registrato il secondo e più violento episodio. Il marito, 41enne, ha colpito la donna con una tale violenza da romperle il labbro.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

“Famm ‘o certificato di malattia”. Ancora violenza a Melito, medico aggredito

Chiede per l'ennesima volta una giornata di malattia Inps alla Guardia Medica. Ma quando un dottore gli dice che...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria