Blitz in un cantiere nel Casertano, scoperti lavoratori ‘in nero’ con reddito di cittadinanza

Reddito di cittadinanza operai in nero
Reddito di cittadinanza operai in nero

Blitz in un cantiere nel Casertano, scoperti lavoratori ‘in nero’ con reddito di cittadinanza. Continua in modo incessante il controllo del territorio da parte della Polizia Locale di Portico di Caserta diretta dal Comandante Colonnello Antonio Piricelli. Molti cittadini nel periodo di agosto sono dediti ad effettuare lavori edili, proprio pochi giorni fa in pieno ferragosto il Comandante Piricelli con i suoi uomini ha posto sotto sequestro di Polizia Giudiziaria una piscina priva delle dovute autorizzazioni sia urbanistiche che sismiche.

Nell’ambito del controllo generale del territorio il Comandante Piricelli coadiuvato dai suoi agenti ha ispezionato un cantiere. Dopo aver avviato un approfondito ed accurato controllo nel corso delle operazioni ha scovato due lavoratori. Erano dediti a svolgere attività che risultano essere percettori del reddito di cittadinanza. Nel corso degli accertamenti finalizzati alla tutela della sicurezza dei lavoratori sui luoghi di lavoro, due operai sono stati trovati a lavorare privi dei dispositivi di protezione individuale ed anti infortunistica previsti dalla normativa vigente in materia per questo sono stati segnalati all’Asl di Caserta Dipartimento Prevenzione e Sicurezza Ambienti di Lavoro, tra l’altro i lavori che si stavano eseguendo venivano portati a compimento attraverso l’utilizzo di un ragno che teneva sospesi gli operai privi di dispositivi di sicurezza a svariati metri di altezza.

Il ragno era posizionato sulla sede stradale senza nessuna protezione a latere pertanto gli agenti hanno elevato sanzioni al codice della strada ai sensi dell’art. 20 comma 1 e 4 per
occupazione del suolo senza autorizzazione. Il monitoraggio del territorio finalizzato a prevenire e reprimere gli abusi continua anche in altri settori.