Grave lutto per Claudio Bisio: «Mia mamma morta durante la quarantena del coronavirus»

L’emergenza e la quarantena si porta dietro lunghi strascichi, ne sa qualcosa  Claudio Bisio che lo scorso 4 aprile ha perso la sua amata mamma. “Aveva più di 90 anni e non sapremo mai le cause della morte. Non sappiamo se c’entrasse il Covid oppure no”, il noto attore e conduttore in una lunga intervista al “Corriere della Sera”, racconta come ha vissuto i tragici momenti della pandemia che ha messo in ginocchio il mondo intero.

Un momento difficile per Claudio Bisio che si accosta al tragico lutto. “Con mia sorella abbiamo deciso di tenerla a casa e non farla morire in ospedale. E’ stata durissima, non abbiamo ancora fatto il funerale. Dunque io come tanti altri conoscenti, amici, medici, ho davvero toccato con mano quanto sia stato tremendo questo periodo di Coronavirus. E quanto sia stata disastrosa la gestione, specie qui in Lombardia. Tanti amici medici erano disperati: perché non hanno fatto i tamponi? Uno può sbagliare all’inizio, quando ancora non si capiva l’entità della tragedia. Il sindaco Beppe Sala lo ha fatto, ha sbagliato, ma ha chiesto scusa. Perseverare nell’errore no. Qui il governatore Fontana e l’assessore Gallera hanno perseverato e non riconosciuto i troppi errori fatti”.

claudio bisio rocky horror show

Ma Claudio Bisio, si è lasciato il periodo buio alle spalle e si dice pronto a nuove sfide. Sabato 30 maggio ci sarà la prima «Zelig Covid Edition» visibile sulla piattaforma www.natlive.it. Durante lo show ritorna la coppia storica con Vanessa Incontrada, e l’intervento a distanza di numerosissimi comici (oltre 300) che realizzeranno un numero ciascuno dalla propria casa. Scopo della serata: raccogliere fondi per i lavoratori dello spettacolo e artisti in grave difficoltà per via della pandemia.

«In primo luogo per aiutare gli amici in difficoltà. Poi perché c’è un significato forte: Giancarlo Bozzo mi chiamò nell’‘86: quella sua prima telefonata fu per inaugurare il locale Zelig. Poi nel ‘96, la seconda telefonata per chiedermi di organizzare una serata evento per festeggiare i 10 anni del locale, con le telecamere: da lì nacque il programma televisivo “Zelig”. Infine un mese fa — e aveva lo stesso tono di allora — per dirmi: “Dobbiamo fare qualcosa, qui è tutto fermo”. Ed ed eccoci pronti con questa nuova scommessa del 30 maggio», dice Claudio Bisio a Il Corriere della Sera.